Stanno suonando la nostra canzone

Print Friendly, PDF & Email

stanno suonando la nostra canzone

Ha debuttato ieri sera al teatro della Pergola a Firenze, dove rimarrà fino al 6 gennaio, “Stanno suonando la nostra canzone”, celebre creazione musico-teatrale del commediografo americano Neil Simon che ha visto la luce a Broadway nel 1979, per poi “sbancare” i botteghini del West-End londinese e passare in Italia dove nel 1981 è stata portata in scena nei nostri teatri da una coppia di grande prestigio, Gigi Proietti, che ne curava anche la regia, e Loretta Goggi; quasi vent’anni dopo lo stesso Proietti l’ha riproposto in veste di regista affidando i ruoli a Maria Laura Baccarini e a Gianluca Guidi.

E Gianluca Guidi, facendo lo stesso “percorso” di Proietti, debutta come regista di questa tempestosa e divertente storia d’amore i cui protagonisti sono i bravissimi Giampiero Ingrassia e Simona Samarelli; le musiche sono di Marvin Hamlisch, le originali scene di Alessandro Chiti, le perfette coreografie di Stefano Bontempi e il bravo light designer è Valerio Tiberi.

A vivacizzare questa storia musical-amorosa intervengono le tre “voci interiori” dei due protagonisti, le sue girls, come le chiama Simona, sono Federica Capra, Alessandra Calamassi, Giorgia Stizzoli e i boys di Giampiero sono Andrea Ciarlantini, Davide Dal Seno, Giuseppe Marino: bravi anche questi sei cantanti e ballerini.

La trama è nota: Sonia Walsk è una paroliera di canzoni e Vernon Ghersh un compositore; iniziano a collaborare e cercano di creare la canzone dei loro sogni, quella che li porti in vetta alle classifiche e, tra una melodia e l’altra, si innamorano ma lei è passionale, insicura, incapace di rispettare alcune regola e sempre pronta a infrangere quelle altrui, lui è geniale, ansioso, in analisi da una vita, la loro storia d’amore non sarà facile ma…l’happy end è assicurato: uno spettacolo leggero ma delizioso, perfetto per chi voglia trascorrere una serata in assoluto relax mentale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*