Rompete le righe

Print Friendly, PDF & Email

Aurelio Guccione (2)Prende il via oggi la parte pratica del progetto “Rompete le righe” per addetto alla manutenzione di aree verdi rivolto a dieci persone in esecuzione penale esterna, in carico all’Ufficio esecuzione penale esterna di Ragusa (Uepe).

Il corso ha previsto 150 ore di formazione teorica in aula e dà il via oggi alle 100 ore di formazione pratica con indennità di frequenza di tre euro l’ora.

Questa fase si svolgerà nei giardini di Palazzo “La Rocca” a Ragusa Ibla.

“Questa fase di Rompete le righe – conferma Aurelio Guccione, direttore della formazione all’interno del progetto e presidente del Consorzio La Città solidale – è tra le più delicate. Si rivolge, infatti, a persone che si trovano già a vivere fuori dal carcere, seppure in una situazione detentiva. Un momento doppiamente critico perché impone ad ognuno di loro l’impiego per il mantenimento e la sussistenza, senza le garanzie che, se vogliamo anche paradossalmente, un istituto di pena può garantire. Confermiamo la stima ed il ringraziamento ad i partner del progetto e, in special modo, all’Uepe di Ragusa che si è mostrato altamente professionale e collaborativo”

“Ciò che è stato trasmesso in aula – spiega Filippo Spadola, direttore del progetto – verrà adesso sperimentato sul campo nei giardini dell’edificio storico di Ragusa Ibla. E’ un momento cruciale perché assisteremo alla prima sperimentazione pratica delle competenze acquisite nella formazione in aula. Nello stesso tempo, ci aspettiamo uno sviluppo delle stesse competenze che possa essere da viatico per le attività di work experience che inizieranno dopo le 100 ore, in accordo con le aziende ospitanti”.

La fase di work experience durerà 610 ore indennizzate.

“L’accoglienza dei corsisti – prosegue Spadola – è stata finora molto positiva. Finora si è dimostrato un ottimo gruppo che ha seguito diligentemente abbracciando del tutto la nostra proposta formativa”.

Il corso si inserisce nel progetto “Rompete le righe” che rientra nella programmazione 2007/2013 del Fondo Sociale Europeo e coinvolge tra i vari partner a livello territoriale il Consorzio “La Città solidale”, l’En.A.I.P., il consorzio “Mestieri”, la Provincia di Ragusa, il Comune di Vittoria, la Multifidi, Cna, Coldiretti, Alter ego Consulting e Euro Development.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*