Open day

Print Friendly, PDF & Email

angela_finocchiaro_e_michele_di_mauro
“Auroradisera”: un delizioso ossimoro come titolo della settima edizione della rassegna teatrale che si tiene al teatro Aurora di Scandicci, “cinque appuntamenti con il teatro di qualità” come recita il sottotitolo, che ha aperto i battenti ieri sera con “Open day”, autore Walter Fontana e regista Ruggero Cara e teatro pieno in ogni ordine di posti per applaudirne gli interpreti,  Angela Finocchiaro e Michele Di Mauro.
In uno scenario molto colorato e ultramoderno che dovrebbe rappresentare il 67° piano di un grattacielo due genitori, separati da tempo, si ritrovano per iscrivere la figlia adolescente, che non si vede mai ma che è al centro di ogni loro discorso, alla scuola superiore.
Il compito sembra facile, devono solo riempire un modulo pieno di domande, ma quest’ultimo diventerà per i due ex coniugi una sorta di interrogatorio che li spingerà a ripercorrere la loro vita in un crescendo di accuse reciproche alternate a ricordi romantici in una spirale di crescente, divertentissima, leggera follia perché il passato non è mai esattamente come ce lo ricordiamo e il futuro può riservare molte sorprese come quella finale in cui i due attoniti genitori, grazie a un sms, vengono a sapere che la figlia, che avrebbe dovuto essere a scuola, è da tutt’altra parte.
Angela Finocchiaro, con la perfetta collaborazione del bravissimo Michele Di Mauro, dà vita a uno spettacolo frizzante e ricco di emozioni, novanta minuti ininterrotti di ironia tagliente sempre colorata dal suo sorriso e dalla sua travolgente simpatia: complimenti agli organizzatori di questa rassegna, davvero un ottimo debutto.
Prossimo spettacolo in cartellone l’8 febbraio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*