Notte prima degli esami

Print Friendly, PDF & Email

playoff_latinaA circa un mese dall’ultima partita ufficiale, il vittorioso incontro di spareggio del 25 marzo con la Nissa, il Padua Rugby Ragusa è pronto a ritornare in campo.

Domenica prossima, infatti, con fischio d’inizio alle ore 11:30, i ragusani saranno di scena al Messapi di Latina dove affronteranno la temibile la squadra locale per un incontro che vale come partita di andata dei quarti di finale play off per la promozione in serie B.

Purtroppo, però, il momento non è dei migliori. « Durante la partitella di giovedì scorso con la nostra Under 20, diversi ragazzi sono usciti dal campo malconci e adesso abbiamo l’infermeria piena», si è lamentato l’allenatore ibleo Peppe Gurrieri. «In pratica, tra sicuri assenti e attualmente acciaccati, abbiamo la nostra prima linea è decimata».

Ma l’ottimismo, la voglia di esserci e giocarsela fino in fondo è, per fortuna, grande. Ancora Gurrieri. «Comunque sia, andremo a Latina con l’obiettivo di portare a casa un risultato positivo, così come abbiamo fatto durante tutta la stagione. Ma è chiaro, alla fine sarà il campo a dare la sua sentenza inappellabile. Noi comunque non ci sentiamo battuti in partenza».

Alle parole del coach biancazzurro, fanno da controcanto quelle di Ciccio Tumino, il presidente del sodalizio ibleo. «Tre anni fa, dopo la diaspora, ci davano per spacciati, e invece in queste tre stagioni siamo riusciti ad ottenere ottimi risultati. La vittoria di quest’anno nasce proprio dalla voglia di continuare e dalla forza di questo bellissimo gruppo. Essere arrivati ai play off per noi è un vanto. Adesso cercheremo di onorare l’impegno provando ad andare avanti il più possibile, anche il primo ostacolo che ci troveremo ad affrontare sarà il Latina, una buona squadra che ha già alle spalle l’esperienza play off dello scorso anno».

In realtà, anche questo Padua ha già giocato un play off, due stagioni fa, e si è anche ottimamente comportato, fermandosi solo in finale con l’Anzio. «È vero, ma quella per i ragazzi era una specie di gita premio, visto che ci eravamo qualificati grazie al fatto che chi ci precedeva in classifica non era in regola con le norme federali», ha confermato Peppe Gurrieri. «Questa volta, invece, è diverso, perché giochiamo questi play off coscienti della nostra forza e delle nostre debolezze, sapendo che se riusciremo a gestire bene le partite, soprattutto dal punto di vista disciplinare, non sarà facile batterci».

Il Padua gioca per vincere, dunque. Ma vincere vorrebbe dire altre trasferte, e altre spese. Una situazione che renderebbe difficile la vita a una società che non naviga certo nell’oro e che, appunto per questo, è costretta, a ogni inizio stagione, a chiedere un aiuto finanziario ai propri atleti.

Di nuovo il presidente Tumino. «Le nostre difficoltà economiche sono quelle di tutte le altre società siciliane, che sono anche quelle di tutto il Paese. La trasferta di Latina sarà un salasso per le nostre casse e non voglio pensare a cosa significherebbe passare il turno o, addirittura, andare in serie B. Preferisco allora, per il momento, godermi il presente. Alle difficoltà ci penseremo, eventualmente, la sera del 6 maggio».

Insomma, in casa Padua si respira un cauto ottimismo. Che abbiano un’arma segreta che li rende invincibili? Ci svela tutto coach Gurrieri: «La nostra arma segreta è l’unione. Quest’anno i ragazzi hanno dimostrato che con uno spogliatoio unito si può vincere contro chiunque».

Elementare, Watson!

Avviso agli sportivi: la partita di Latina sarà trasmessa in diretta streaming, a partire dalle 11:15, sui siti internet www.ragusarugby.it e  www.rugbyterzotempo.net. Sugli stessi siti, la sera di sabato, a partire dalle ore 21:00 ci sarà una diretta dall’albergo che ospita la comitiva biancazzurra con interviste e commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*