Risate e ricordi al Brancati con Tuccio Musumeci e Nino Lombardo

Print Friendly, PDF & Email

Ragazzi_per_sempre__-_CopiaE’ stato come sfogliare l’album dei ricordi in cui, ciascuno di noi, conserva le foto e le immagini più belle. Flashback della memoria che tornato a galla e che riescono a regalare ancora, seppur dopo tanti decenni, le stesse sensazioni e le medesime emozioni del passato. Con lo spettacolo sui generis “Ragazzi per sempre: Pazzi, cozze e rizzi” che vede grandi protagonisti sul palcoscenico del teatro Brancati di Catania sino al prossimo 27 maggio Tuccio Musumeci, una delle icone del mondo artistico catanese e non solo, e il maestro Nino Lombardo, elegante pianista con un glorioso curriculum alle spalle, gli spettatori sono stati catapultati in una sorta di macchina del tempo. Un accattivante e piacevole excursus storico in grado di delineare in maniera divertente e mai scontata usi e costumi del tempo che fu, il mondo di oggi e, perché no, cosa ci si può attendere dall’imminente futuro.

La Catania di una volta, quella degli anni Cinquanta appena uscita dal secondo conflitto mondiale ma che si apprestava a vivere il boom e le grandi aspettative che hanno caratterizzato il decennio successivo, la società dell’epoca con tutti i suoi vizi e le sue virtù: i quadretti disegnati dai due protagonisti coinvolgono in maniera totale il pubblico, dando vita ad una sorta di dialogo virtuale.

Con l’attenta regia di Antonello Capodici, ad accompagnare le performance di Musumeci e Lombardo un cast affiatato e ben rodato: il poliedrico Ivano Falco, la “spalla” comica Enrico Manna, la sensuale Giorgia Migliore, il promettente “figlio d’arte” Claudio Musumeci. Scene di Riccardo Perricone, costumi delle sorelle Rinaldi.

Un canovaccio originale e ricco di sorprese per chiudere in allegria la fortunata stagione del teatro Brancati. Ma è già tempo di proiettarsi verso il nuovo cartellone che, anticipazioni alla mano, si preannuncia altrettanto entusiasmante: La vita è uno spettacolo di e con Pippo Baudo, Tuccio Musumeci ne Il cappello di carta, Muratori con Nicola Pistoia e Paolo Triestino, Gran varietà con Gennaro Cannavacciuolo, Fumo negli occhi ancora con Tuccio Musumeci, Donnacce con Alessandra Costanzo e Paola Tiziana Cruciani, Muori amore mio! con Alessandra Cacialli e Debora Bernardi, e ancora L’altalena con Tuccio Musumeci e Guia Jelo e Profumi di Zagara con Gilberto Idonea. Ci sarà da ridere anche nella prossima stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*