Allattamento al seno genera scandalo

Print Friendly, PDF & Email

Una donna di nome Hadley Barrows si trovava in una libreria del Minneapolis insieme al suo bambino e avendo avuto l’esigenza di allattare il suo piccolo, si è appartata in un angolo protetto della stessa struttura pubblica.

Sembrerebbe che la libreria al momento non fosse piena di gente ma che nonostante ciò, il fatto avesse destato scandalo agli occhi dei pochi presenti.

Il vero scandalo è che episodi come questo, possano ancora accadere.

Sembrerebbe che il vigilantes di turno in quel momento, avvistando da lontano la donna in fase di allattamento, si fosse avvicinato a lei e col fare minaccioso, l’avesse invitata ad abbandonare velocemente la struttura pubblica od addirittura chiudersi in bagno con il piccolo tra le braccia.

Le accuse rivolte alla donna riguardavano il fatto che non fosse abbastanza coperta e questo avrebbe generato scandalo agli occhi del pubblico presente all’interno della libreria.

Non sarebbe di certo l’unico caso quello capitato alla giovane donna di Minneapolis; fatti analoghi si sono verificati numerosi negli ultimi mesi e non è di certo il fatto in sé che causa reale scandalo ma le intimidazioni rivolte alla mamma ed indirettamente al bambino in questione.

Nonostante  la legge del Minnesota dice che una donna può allattare in ogni luogo pubblico o privato, la circostanza in cui la giovane Hadley si è trovata, non è stata di certo piacevole e chissà quante altre donne come lei potrebbero raccontare esperienze simili.

Hadley, irritata, è andata persino a chiedere spiegazioni al Direttore della libreria che le ha ribadito quello che le aveva detto l’agente di sicurezza durante l’accaduto.

È una vera vergogna sentirsi accusata di avere generato scandalo per il sol fatto di avere nutrito il proprio piccolo innanzi a tutti gli scandali collettivi a cui siamo costretti di assistere oggigiorno.

allattamento

L’allattamento è un fatto assolutamente naturale come sostiene la giovane mamma, un vero privilegio per ogni donna e per tutti i bambini che ne possono fortunatamente godere di tal privilegio ma purtroppo l’ignoranza della collettività ti porta ad una visione distorta; anche innanzi a questi episodi di semplice vita quotidiana si trova da ridire; è davvero una vergogna considerare una donna che nutre il proprio bambino come una criminale che agisce malamente e che genera disagio.

L’agente ha affermato di aver semplicemente invitato la donna ad andare in un altro luogo ma non di averla costretta mentre Hadley ha ribadito che nessuno le ha direttamente detto di poter rimanere.

In ogni caso la storia è sconvolgente ed imbarazzante anche per il semplice fatto che storie di questo genere possano ancor oggi accadere.

In che mondo davvero viviamo, in che mondo davvero cresceranno i nostri bambini?

67_allattare-al-seno3

Sulla vicenda è intervenuto anche il Direttore della sicurezza della Contea che prendendo spunto da questo triste episodio, cercherà di sensibilizzare l’opinione pubblica in merito traendo magari insegnamento e riflessione dalla storia di Hadley affinchè storie simili possano evitarsi in futuro.

Fonte: www.tgcom24.mediaset.it

Immagine tratta dal sito: www.immaginigoogle.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*