La strana coppia

Print Friendly, PDF & Email

La giornata vissuta  tra la Merkel e Monti, con un punto in sospeso: lo scudo antispread, è la protagonista del Tgla7. L’incontro nella cancelleria di Berlino della strana coppia Monti-Merkel s’è materializzata davanti al pool dei giornalisti. Lei, Frau Angela nei panni della  ferrea professionista e lui, nei panni del professore italiano di economia. Entrambi tirano le redini dell’Europa. Lei per gentil concessione, riconosce ed elogia gli sforzi dell’Italia, lui timidamente ringrazia.  A lei, il luminare della Bocconi indirizza il suo discorso : “Più degli altri paesi, è la Germania che ci ha insegnato che gli sforzi in politica sociale ed economica debbono essere persistenti per essere efficaci“…il governo italiano deve essere molto grato al governo tedesco“.

Insomma toni positivi, speranze e timori, gentilezze e scambi di complimenti da entrambe le parti  per ottenere i risultati desiderati. E visto che la cancelliera ha riconosciuto che in Italia c’è una buona “governance’ “ ora è pronta la collaborazione per la stabilizzazione dello spread. Lui, l’eroe del rigore, va avanti con determinazione seminando consensi, mentre all’Italia si chiedono nuovi tagli e tasse. Per fortuna lei, è soddisfatta e chiude con un  ” grazie è stato bello con lui”, gli italiani non potrebbero dire altrettanto, perchè se prima il governo agiva irresponsabilmente ora, tasse e disoccupazione soffocano nella morsa gli italiani. Le maglie della crisi continuano a estendersi senza impedimenti e ormai da tempo hanno imbrigliato il quotidiano di milioni di persone.

Per fortuna Angela non farà mancare il sostegno al presidente della BCE impegnato a contrastare  la crisi dell’euro ed è anche convinta che “lo spread si ridurrà portando avanti l’impressionante agenda di riforme”. Nessuno parla di crescita e in Italia, la ricchezza privata, da tempo,  ha iniziato a erodersi. Sempre più spesso i cittadini si indebitano per far fronte alle spese necessarie per sopravvivere. Tra chi accede a prestiti personali o a forme di microcredito per pagare affitto o mutui.

Due mondi a confronto quello della Merkel che ha iniettato fiducia nel mercato e quello di Monti che continua  a spremere il cittadino. Incroci della storia, nei prossimi  giorni si decidono le sorti del futuro europeo. A quanto pare agli occhi della risoluta Angela, l’Italia sulle scadenze brevi viaggia benino, vedremo nel futuro se la partita tra il mediterraneo Professore e la nordica Cancelliera avrà buon esito.  E mentre si lavora su ogni singola virgola nella scrittura di quel meccanismo che ci dovrebbe proteggere dai tassi, ecco che nelle stanze dei bottoni della storia  il conto alla rovescia è già partito…e dopo Garibaldi e Mazzini, chissà cosa leggeranno i nostri discendenti sui loro libri di scuola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*