Concordia vocis

Print Friendly, PDF & Email

Cala il sipario sul XXI Festival Internazionale di Musica Vocale Concordia Vocis. Dopo aver proposto avvincenti pagine di musica vocale in alcune Chiese e Basiliche di Cagliari, Tortolì, Iglesias e Gavoi con un parterre di prestigiosi cori provenienti da Spagna,  Repubblica Ceca e Slovenia, tutti al debutto sui palcoscenici sardi, l’edizione 2012 giunge alle battute finali con una formazione sarda.

Per l’ultimo atto dell’intrigante viaggio tra gli spartiti della polifonia e del canto a cappella, gli organizzatori chiamano sul palcoscenico un ensemble tra le più apprezzate del panorama musicale isolano e nazionale:  il Complesso Vocale di Nuoro. E’ questo coro misto diretto dal Maestro Franca Floris, il  protagonista invitato a salutare con un coinvolgente repertorio, sabato 22 settembre alle ore 21,30 nell’antica Chiesa di Sant’Agostino (ingresso lato Largo Carlo Felice e/o Via Baylle) a Cagliari il fedele pubblico di Concordia Vocis.

Questa ventunesima edizione si prepara ad andare in archivio con un bilancio che premia anche quest’anno le scelte fatte. Soprattutto quella di proporre l’edizione numero 21 per non piegarsi alle numerose difficoltà imposte da un periodo segnato dalla grossa crisi economica internazionale e dai drastici tagli ai finanziamenti alla cultura. Riduzioni che hanno messo in ginocchio  il comparto e numerosi operatori culturali, ma per lo staff organizzativo la priorità è stata quella di non disperdere il patrimonio culturale accumulato e abbandonare l’appassionato pubblico.  Anche se questo XXI affascinante viaggio nel mondo della musica corale, abbia offerto rispetto alle ultime edizioni, un cartellone più contenuto di appuntamenti e di formazioni, si è riconfermato per l’alto li­vello artistico degli ensemble invitati e dalla calda ed entusiastica accoglienza riservata dal pubblico ad ogni singolo concerto.

Per l’occasione di questo appuntamento nella monumentale  Chiesa edificata nel XV secolo nello storico  quartiere della Marina, il Complesso Vocale di Nuoro – fondato nel capoluogo barbaricino nel 1984 – presenta alla platea cagliaritana un’avvincente dimostrazione della versatilità interpretativa che spazia da “La Chanson Rinascimentale di Juan des Prez (1450ca- 1521) e del francese Clément Janequin (1485ca-1558) ad alcune pagine di Claudio Monteverdi (1567-1643) come “Cantate Domino”,  “O, come è gran martire”, “Sfogava con le stelle”.

Dagli spartiti del Monteverdi, la formazione guidata da Franca Floris –  diplomata in Canto Artistico al Conservatorio di Musica “L. Canepa” di Sassari – passa alla letteratura corale romantica con alcune composizioni di Felix Mendelssohn (1809-1847) “Die Nachtigall”, “Denn Er hat seinen Engeln”, alla   “Die Nacht” per coro maschile di Franz Schubert (1797-1828) e ancora “Der Wassermann” di Robert Schumann (1810-1856) e di Johannes  Brahms (1833-1897) “Nachtwache I e II”.  Le proposte musicali offerte dal coro misto nuorese abbracciano infine  la musica contemporanea con i brani “Soir” di Mauro Zuccante (1962), le celebri “Sleep” di Eric Whitacre (1970), “O magnum mysterium” di Javier Busto (1949) ed infine  “Tre danze sarde” di A. Sanna (1935)

La XXI edizione del Festival Internazionale di Musica Vocale, realizzato tra incertezze e difficoltà, va ad aggiungere un’altro tassello alla qualità conquistata dalla manifestazione cagliaritana. Non va dimenticato infatti, che grazie ai riconoscimenti riscossi in altri contesti internazionali, nel 2009 Concordia Vocis è entrata a far parte dei membri ufficiali del C. F. N. Choral Festival Network, a cui aderiscono 27 organizzazioni dei cinque continenti, suddivise fra Festival e Concorsi. Per l’Italia, oltre al Festival cagliaritano, è presente il Concorso Internazionale Guido d’Arezzo.

La rassegna è stata realizzata dal Centro Universitario Musicale di Cagliari con il coordinamento del Presidente Claudio Serra e la collaborazione dell’Assessorato della P.I.BB.CC. I e Spettacolo della Regione Sardegna, dei Comuni di Cagliari, Tortolì, Iglesias e Gavoi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*