All’Under 20 l’onore di aprire la stagione

Print Friendly, PDF & Email

Ci siamo, finalmente si inizia a fare sul serio. D’accordo, a scendere in campo non saranno le squadre maggiori, per vederle all’opera bisognerà aspettare altri sette giorni, domenica giocheranno le Under 20, ma non crediate che il primo giro di manovella di questa stagione ci farà rimpiangere il campionato di serie C. Perché il torneo U20 di quest’anno, sarà di alto livello, sia negli uomini che nel gioco.

Al via nove squadre, con presenze importanti, a partire dal Padua Rugby Ragusa, secondi nella passata stagione, e per finire ai Briganti di Librino, ultimi lo scorso anno ma certamente cresciuti in questi 12 mesi, passando per le blasonate Amatori, Catania e Messina, e senza dimenticare l’altra messinese, l’Union e poi le Aquile del Tirreno di Barcellona, l’Audax Ragusa, il Palermo e il Misterbianco.

Insomma, un campionato che si preannuncia avvincente e combattuto, con i paduini di coach Novello, in virtù del secondo posto dello scorso anno e dell’assenza del Cus Catania, a giocare il ruolo di favoriti per la vittoria finale.

Enzo Novello non si nasconde dietro un dito: «Quello di quest’anno sarà un campionato ancora più difficile del precedente. Tutte e nove le squadre si presentano ai nastri di partenza più che mai agguerrite e desiderose di farsi valere. Noi, dalla nostra, abbiamo un anno di esperienza in più e l’apporto di chi arriva adesso in U20 ma che è già maturo per giocare in questa categoria. I ragazzi vogliono fare meglio di quanto fatto dei loro compagni nello scorso campionato, e per questo fin dalla ripresa degli allenamenti si sono impegnati senza risparmiarsi».

E domenica, per il debutto, arriva l’Amatori Messina, due volte battuta dagli iblei lo scorso anno, ma che arriva a Ragusa con l’intenzione di vendicare il 48 a 5 della passata stagione.

Si giocherà nella ciusa del Petrulli, ma al momento di meglio non c’è, e bisogna accontentarsi. Speriamo solo che alla fine dei 70 minuti non ci sarà da raccontare di caviglie malconce  e distorsioni varie.

L’appuntamento, per tutti gli sportivi, è alle 12:30. L’ingresso, come sempre, sarà libero e gratuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*