Tocca all’Under 20

Print Friendly, PDF & Email

Finite le feste, si ricomincia a giocare a rugby. I primi a scendere in campo, al Petrulli di Ragusa, saranno le Under 20 di Barcellona e Ragusa, sponda Padua, per un incontro valido come recupero della sesta giornata di andata del campionato di categoria, incontro non disputato il 9 dicembre scorso a causa del maltempo che ha colpito in quei giorni il messinese.

Ma la partita, per i giovani di coach Novello, ha anche un valore aggiunto: in caso di vittoria con bonus, i ragusani, così come accaduto al XV paduino che sta dominando il campionato di serie C, si laureeranno campioni d’inverno.

«Noi vogliamo restare con i piedi per terra», ci ha detto Enzo Novello, «e il nostro unico obiettivo resta la vittoria. Il titolo di campione d’inverno, se sarà nostro, bene, ma ricordiamoci che si tratta di un titolo che ha un valore relativo. Ciò che conta è invece vincere il campionato, e per riuscirvi la strada è ancora lunga e piena di ostacoli».

La strada è lunga, è vero, ma i novellini stanno disputando, così come previsto a inizio stagione, un ottimo campionato.

Per il momento, però, l’ostacolo si chiama Barcellona e a quello bisogna pensare. Ancora Novello: «A leggere la classifica, potremmo illuderci di aver già vinto, ma le partite si vincono sul campo. Per questo da giorni ai miei ragazzi sto predicando calma e concentrazione. Le Aquile del Tirreno sono penultimi con sole due vittorie all’attivo, ma è meglio diffidare dalle partite facili ».

Novello dice bene, ma se i suoi ragazzi hanno finora perso una sola partita (a Catania con l’Amatori), ci sarà pure un motivo e questo è da ricercare nel gioco che il suo XV è capace di mettere in pratica, un gioco spumeggiante, arioso, vincente. Non è un caso che i ragusani hanno il secondo miglior attacco del campionato (180 punti) e sono la squadra che hanno segnato più mete (31).

Se uniamo questi numeri a quelli dei barcellonesi, penultimo attacco (con sole 15 mete segnate) ma quarta miglior difesa, dalla partita di domenica ci possiamo aspettare un match equilibrato e spettacolare. Un match da non perdere.

Il fischio d’inizio sarà dato alle ore 11:30 e l’ingresso al Petrulli è libero e gratuito.

 

(nella foto, una meta di Giovanni Licitra)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*