Croce Rossa e Juventus: un incontro alla Fiera del Libro

Print Friendly, PDF & Email

foto 4 dUn momento per fermarsi e parlare di salute. Il campionato è all’ultima giornata. La Juventus, reduce dalla sconfitta di ieri contro la Sampdoria, ha già messo in archivio scudetto e campionato dei record. La Fiorentina, attesa dalla trasferta a Pescara e dopo un campionato straordinario, spera ancora in un passo falso del Milan per guadagnare quel terzo posto che significherebbe Champions.

Per un attimo però e prima di pronunciare la parola fine, il campionato ha segnato il passo e ha lasciato spazio ad una mattinata utile che ha posto al centro la salute. Tutto è avvenuto nello scenario della Manifestazione internazionale XXVI Salone Internazionale del Libro di Torino. Ospite dello stand della Croce Rossa Italiana il dottor Carlo Cencio, coordinatore sanitario “Juventus Stadium”. Un momento di confronto su temi fondamentali: la salute, la cura del fisico e l’importanza dello sport come valore aggiunto per il corpo ma anche per la mente.foto 7 b

Sport ma non solo. Infatti, tanti ragazzi hanno potuto verificare come la presenza in una manifestazione di rilievo come il Salone del Libro  conferma la significativa azione di testimonianza e divulgazione dei principi umanitari del Movimento di Croce Rossa  da sempre rivestita dai due Corpi della C.R.I..  La storia del Corpo Militare e del Corpo delle Infermiere Volontarie della CRI corre a fianco della storia d’Italia ed il grande patrimonio di produzione libraria, frutto di ricerche e testimonianze dirette, ne è esempio.foto 5 c

Dunque il calcio che si fa modello ed interprete di valori significativi che invadono la sfera della formazione per i molti bambini che, tifosi di Vidal e soci, hanno potuto apprezzare il “potere” di stimolo e di crescita di questo sport: per una volta, senza pallone e goal. Ma va bene così: questa mattina, a vincere, sono stati  l’entusiasmo della gente insieme alla forza della solidarietà e della vicinanza a chi è più debole.

foto 1 a

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*