Don Tonino Bello: Il Poeta di Dio a Bari

Print Friendly, PDF & Email

1004584_3132874897812_988935307_n

Ieri sera a Bari, in occasione dell’inaugurazione dell’VIII edizione della Festa dei Popoli, nell’auditorium della chiesa di San Sabino, è andato in scena lo spettacolo “Il Poeta di Dio”, dedicato a Don Tonino Bello, con la regia di Lino De Venuto.

Lo spettacolo è alla quinta rappresentazione e si colloca in un momento particolare. Quest’anno ricorre infatti il ventennale della morte del sacerdote alessanese e c’è, inoltre, un processo di beatificazione in corso.

Si vuole dunque celebrare la vita di questo grande uomo pugliese, che mai vorrebbe essere definito così, perché anche nelle vesti di vescovo di Molfetta, preferiva essere chiamato semplicemente Don Tonino.

Semplice tra i semplici, povero tra i poveri, clandestino tra i clandestini, disagiato tra i disagiati. Don Tonino Bello, durante la sua purtroppo non lunga vita, si è sempre schierato dalla parte di chi non aveva voce sufficiente per gridare il proprio disagio, per tutte queste persone ha lottato, portando sempre avanti una sola parola: PACE.

Tutto ciò emerge forte ed emozionante nello spettacolo allestito dal laboratorio teatrale della diocesi di Bari-Bitonto, “Giovanni Paolo II”.

Vengono ripercorsi i momenti essenziali della vita di Don Tonino ma sono soprattutto i suoi gesti e i suoi pensieri che si agitano sul palco rumorosamente: amorevoli, compassionevoli, talvolta scomodi e disturbatori.

Questo era Don Tonino e questo è stato rappresentato dai bravissimi attori, visibilmente emozionati.

“Non ci stancheremo di rappresentare questo spettacolo perché Don Tonino è un grande uomo della nostra terra” ha detto Lino De Venuto, mentre accoglieva i complimenti di tutti.

Un sentimento palpabile in ogni momento della serata, in ogni battuta, in ogni movimento, in ogni musica, in ogni luce.

L’iniziativa di inserire questo spettacolo nella Festa dei Popoli esprime, non solo l’essenza della vita di Don Tonino, ma soprattutto il contributo concreto a quel desiderio di integrazione che sentiamo vivo dentro di noi ma che, purtroppo, fatichiamo a trasformare in un ponte che unisca, preferendo ancora i muri che dividono.

Non ci sentiamo di andare oltre, di raccontare altro, abbiamo solo provato a diffondere una emozione, nella misura in cui i mezzi giornalistici lo consentono…lo spettacolo Il Poeta di Dio non si può raccontare, bisogna viverlo.

De Venuto ci ha annunciato che il 28 settembre 2013 il Poeta di Dio verrà rappresentato  nella Cattedrale di Bari: attendiamo con trepidazione.

Grazie ai bravissimi attori e a tutto lo staff: video editing – fonica: Paolo Cacciapaglia, designer luci: Pietro Matarrese, direttrice di scena: Floriana Uva, coreografie: Simona De Tullio con Floriana La Martire, Anna Armato, Michela Tamma, Simone Bracci, Vito Calabrese, Daniele De Bartolo, Sara Di Canosa, Simona Di Canosa, Fabrizio Fasano, Annalisa Giaculli, Benedetta Induddi, Leonarda Lorusso, Mariella Lorusso, Claudia Loseto, Pasqua Magro, Riccardo Marvulli, Francesca Matinelli, Samantha Minnielli, Marcello Moccia, Cecilia Ranieri, Maurizio Sarubbi, Vito Sgaramella, , Giuseppe Trotta, Canio Vitrani.

Intanto la Festa dei Popoli, che sarebbe piaciuta molto a Don Tonino, continua fino a domenica 23 Giugno, secondo il programma riportato di seguito.

VENERDI 21 giugno ore 20.00
Tavola rotonda con padre Efrem Tresoldi (Nigrizia)
Media e pregiudizi
Salone Missionari Comboniani via Giulio Petroni 101 – Poggiofranco

Summer Music Village
LUNGOMARE DI BARI c/o PARCO PEROTTI

SABATO 22 giugno dalle ore 18.00
Giochi e laboratori per bambini e ragazzi a cura di Scout Bari 9
Spettacoli etnici e danze dal mondo
Musica, stand e gastronomia

Danze dal mondo a cura di Alma terra, Leda e il cigno, comunità mauriziana di Bari, ass. mauriziana Les Flamboyants, L’ onda perfetta…

I lautari di Craiova
Tealtro Gezz
Soballera
Toast
Laltrocanto
Radicanto
Tukrè
Dj Bey

DOMENICA 23 giugno dalle ore 18.00
Animazione per bambini e ragazzi a cura La tana di Giufà
“Storie dalle gambe lunghe giocando con cielo terra e mare”
Giochi con gli aquiloni a cura dei ragazzi afgani Restinco – Cara

Bandita Officina del Ritmo
BUM Bari Upbeat Movement
Sudjembè
Umane ripercussioni
The Basement
Bande rumorose
Rosapaeda
Erica Mou
Medina box

La Festa dei popoli – realizzata dai missionari Comboniani e dall’Associazione Interculturale Abusuan con il sostegno di Comune di Bari (Assessorati al Marketing territoriale e Accoglienza e pace), Regione Puglia nell’ambito della rete di festival Summer Music Network sostenuta da Puglia Sounds – Unione Europea – Teatro Pubblico Pugliese “PO FESR PUGLIA 2007/2013 ASSE IV – Investiamo nel vostro futuro”, Centro Missionario Diocesi Bai Bitonto, Cgil, Ciheam Iamb, Acli Puglia, Msc, Eurocomex viaggi e turismo, Al Verneto canoa club rafting Pollino, Garden Tecnoverde, Italagro-KB – percorre dal 2004 itinerari fondamentali per un processo di sviluppo interculturale del nostro territorio che si concludono tra maggio e giugno. L’ idea di una grande festa felicemente condivisa nasce dalla convinzione che l’incontro tra entità culturali differenti e la moltiplicazione degli sguardi siano fonte preziosa per costruire una dimensione multiculturale della nostra città e per una sensibilizzazione alla ricchezza che l’accesso alla diversità e l’accoglienza dell’altro permettono di conquistare.

Informazioni
Missionari Comboniani 0805010499
Abusuan 0805283361

935914_3145754379791_764369499_n

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*