Educare alla libertà di Maria Montessori

Print Friendly, PDF & Email

maria-montessori

È possibile capire l’oggi solo attraverso le saggezze e le parole di ieri.

La disciplina dei bambini è qualcosa che nasce attraverso la corretta distinzione tra il bene ed il male soprattutto per se stessi oltrechè per le persone che li circondano; la giusta disciplina non si trasmette attraverso la limitazione della creatività infantile e della stessa libera spontaneità ma attraverso una lunga osservazione ed un intervento scientifico.

I bambini devono essere cresciuti ed educati nell’affetto, nella comprensione senza dovere necessariamente arrestare la loro creatività e limpidezza d’agire; questo non significa di certo che bisogna lasciarli al libero arbitrio senza correggerli ma la correzione sarà necessaria solo per orientarli nel contraddistinguere il fastidio provocato  negli altri.

Ogni bambino dovrà essere considerato il padre del proprio mondo, libero di agire in base alle proprie esigenze, attitudini, e delle proprie doti.

La Casa del bambino  non è tanto una scuola come le altre, è una vera casa dove soprattutto i più piccoli impareranno a diventare grandi, persone capaci di creare un mondo ricco di pace e di armonia.

L’infanzia è un momento di vita determinante per ogni bambino durante la quale, ogni periodo di essa dovrà essere coltivato e curato nel dettaglio poiché ogni frutto non raccolto, sarà un effetto mancato nelle fasi di vita che ne seguiranno.

I bambini nella Casa del bambino cresceranno come individui liberi e padroni di se stessi, seguiranno un piano educativo fondamentalmente basato sul principio dell’autonomia e della libertà dove la presenza dell’adulto dovrà essere solo per buona parte osservativa e non condizionante.

Immagine: www.immaginigoogle.it

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*