Educare alla natura

Print Friendly, PDF & Email

 

dfc_ritmo_luna_didattica_bambini_sara_benecino

Gli elementi della natura ed il contatto con essi risultano essere assolutamente vantaggiosi nella cura di un fisico nonché di un’anima debole secondo le osservazioni di Maria Montessori.

Ognuno di noi adulti possiede le proprie prigioni e spesso tali prigione si finisce col trasmetterle ai bambini; intorno all’immenso della naturalezza purtroppo esistono numerosi pregiudizi poiché si percepisce quest’ultima in modo limitato.

La natura non è soltanto un granello di sabbia od un fiorellino sul prato verde che cresce libero ma tutto ciò che tende a superare il limite della materialità, del finito, anche una porta che si apre ad un soffio di vento; la natura è tutto ciò che ci circonda e che ci rende vivi e desiderosi di esistere.

I bambini vanno lasciati liberi al contatto con la natura, liberi di essere, liberi di dimostrare la loro identità, liberi di vivere e non limitati alla passeggiata cittadina dopo la quale risultano essere presto stanchi ed annoiati.

Le ferite interiori si curano non di certo attraverso i limiti dell’artefatto, non attraverso le pareti dell’artificiale ma solo con il diretto contatto alla libera natura, a tutto ciò che è aria, vita, sole, vento, suoni e colori.

Immagine: www.immaginigoogle.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*