La poesia di Simona Cannata Di Gabriele e le opere degli artisti di In Chartis Mevaniae a Bologna

Print Friendly, PDF & Email

poesia_autoriDa Bevagna, prezioso borgo umbro, a Bologna, nella prestigiosa galleria Wikiarte, la mostra In Chartis Mevaniae, curata da Alberto D’Attanasio, comincia il suo viaggio itinerante per l’Italia. Tra le opere di quaranta artisti affermatiche hanno realizzato le loro opere sulla carta bambagina, in uso nel medioevo ecreata ancor oggi da Mastro Cecco Proietti,  spiccano  le produzioni di giovani emergenti. Un nome fra tutti, quello dell’artista siciliana Simona Cannata Di Gabriele che, con la sua lirica dialettale “Naniari”, ha dipinto la sua idea dell’Aria, legata al Vento, alla Brezza che soffia dal mare . Una nenia dalle sonorità contemporanee che si elevano da uno spartito in cui sono incise le note vive di un passato mai indimenticato. La mostra sarà aperta dal 19 al 27 luglio p.v.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*