Italie

Print Friendly, PDF & Email

bertelli_boschieroVenerdì 6 settembre  Gualtiero Bertelli ed Erica Boschiero presentano in anteprima assoluta il loro nuovo spettacolo musicale “Italie”.

Classe ’44 lui, cantautore veneziano esponente di spicco della canzone di protesta degli anni ’60 e fondatore del Canzoniere Popolare Veneto; classe ’83 lei, cantautrice di origine cadorina e trevigiana d’adozione, già ben nota nel panorama della musica d’autore italiana per aver vinto numerosi premi. Entrambi laureati in sociologia, sebbene in epoche diverse, i due artisti propongono “Italie” come momento di riflessione sulla storia del nostro paese e sul momento presente.

Conversando su cosa significasse negli anni ’60 e cosa significhi oggi “fare il cantautore”, Bertelli e Boschiero in “Italie” raccontano la loro arte e il loro modo di vedere ciò che li circonda, intervallando il dialogo con le loro più note canzoni, riarrangiate e riadattate per l’occasione in collaborazione con il pianista Paolo Favorido, che li accompagnerà sulla scena.

Da “Vedrai com’è bello” a “Nina”, da “Anita” a “Papavero di Ferrovia”, l’Italia passa attraverso la lente d’ingrandimento della canzone, che la scompone e osserva con la forza della parola e della melodia.
Così, attraverso le diverse sensibilità dei due artisti (diverse per genere, per età, per provenienza geografica), l’Italia diventa plurale, diventa Italie: storie da raccontare, percorsi da intraprendere, ricordi da conservare, per non dimenticare ciò che è stato e per evitare di lasciarsi sfuggire ciò che accade, oggi, sotto i nostri occhi.

A fare da sfondo ai due prossimi appuntamenti, venerdì 6 settembre per la rassegna CasaleMusica sarà il magnifico sito di archeologia industriale che è l’ex fornace Bertoli di Lughignano di Casale sul Sile (TV), e sabato 14 settembre la Remiera della Giudecca a Venezia, in occasione del Festival Delle Arti. Due luoghi di lavoro che diventano lo scenario di una nuova riflessione in musica.
Entrambi gli appuntamenti avranno inizio alle ore 21 e sono ad ingresso libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*