Mousikè: XIV edizione del Festival di Musica Antica del Mediterraneo

Print Friendly, PDF & Email

Locandina Mousikè 2013Domani lunedì 18 novembre alle ore 18, presso la Chiesa della Vallisa di Bari, avrà luogo la conferenza stampa di presentazione della XIV edizione del Festival di musica antica del Mediterraneo Mousikè, che in questa edizione incentra la programmazione sui componimenti poetici “madrigali”, ponendo particolare attenzione alle opere di Carlo Gesualdo di Venosa (noto come Gesualdo da Venosa), nobile napoletano e massimo esponente del genere, per celebrare il IV centenario della sua morte.

La Rassegna, organizzata come ogni anno da Patrizia Gesuita e Debora Del Giudice, la cui direzione artistica è affidata a Dinko Fabris, mantiene il suo carattere itinerante coinvolgendo, con le sue manifestazioni nei castelli e chiese, le città di Bari, Sannicandro di Bari, Trani e Mola di Bari e quest’anno, in virtù del condiviso interesse per Carlo Gesualdo di Venosa, è arricchita dalla coproduzione del prestigioso Festival di Copenhagen, diretto dal musicologo Bjorn Ross.

La programmazione contempla sei concerti di altissimo livello musicale, proposte variegate e legate tra loro dalla declinazione romantica che caratterizzò la produzione di madrigali del terzo periodo (seconda metà del XVI secolo).

Il concerto inaugurale, che si terrà al termine della conferenza stampa, sarà eseguito dal gruppo madrigalista MUSICA FICTA, diretti dal maestro Bo Holten, che interpreteranno una delle più rappresentative ed emozionanti opere di Gesualdo – O dolce martire – madrigale a cinque voci cantato a cappella, che aprirà la rassegna.

Il secondo appuntamento si svolgerà sabato 30 novembre alle ore 20 dove, nella suggestiva cornice del Castello normanno-svevo di Sannicandro di Bari, l’Ensemble Hofmaster con l’esecuzione del programma “Parole di Suono” offrirà un prezioso saggio di opere create da compositori che, al pari di Gesualdo, hanno saputo coniugare la musica antica e contemporanea con la poesia.

Anche quest’anno il Festival Mousikè accoglierà, il 6 dicembre alle ore 19 presso il Castello Svevo di Bari, la VIII edizione dell’omonimo Premio istituito per la diffusione della musica antica, celebrando l’impareggiabile liutista Franco Pavan che in collaborazione con l’ensemble Laboratorio ‘600 guidato dalla voce di Pino De Vittorio, proporrà un originalissimo programma di Arie Siciliane, frutto di un’accurata ricerca nell’antica tradizione musicale popolare del sud d’Italia.

La quarta manifestazione in programma riguarda un altro grande artista, Ramzi Aburedwan, già vincitore del premio Mousikè 2011 che il 7 dicembre alle ore 19, all’interno del Museo Beltrani di Trani, accompagnato dai Solisti dell’Ensemble National de Musique Arabe de Palestine, eseguirà musiche di tradizione palestinese, liberamente interpretate, raffinata espressione musicale del suo impegno civile di promotore di pace per la Palestina.

Venerdì 13 dicembre alle ore 20, presso il Castello Angioino di Mola di Bari, il Festival ospiterà il chitarrista Simone Vallerotonda, che si esibirà nel recital solistico per tiorba e chitarra barocca “Dans la Nuit”, tratto dall’omonimo disco dedicato alla Francia del Re sole, di cui è autore.

L’ultimo ed emozionante appuntamento è previsto per Domenica 22 dicembre, ore 17,00 nella Chiesa di Santa Teresa dei Maschi di Bari dove si terrà la Festa dei Nuclei del Sistema in Puglia con l’Orchestra Sparagnina di Corigliano d’Otranto, diretta dal maestro Ambrogio Sparagna, che contribuirà ad immergerci nella suggestiva atmosfera natalizia.

Il Festival è organizzato con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici delle Provincie di Bari-Bat e Foggia, della Regione Puglia, del Comune di Bari, Mola di Bari, Sannicandro e Trani, con il sostegno della Camera di Commercio e Banca Popolare, Pinacoteca Ivo Scaringi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*