La Passalcqua perde ma sarà seconda

Print Friendly, PDF & Email

OLYMPUS DIGITAL CAMERARagusa esce con una sconfitta, ma entra a pieno diritto nella storia del basket femminile. La Passalacqua spedizioni, pur perdendo con Umbertide, si assicura infatti il secondo posto al termine della stagione regolare in virtù della differenza canestri nei confronti della formazione di coach Serventi (56-61 il punteggio finale dell’incontro di ieri, all’andata era terminata 70-77) ed incontrerà, nel primo turno playoff, la settima classificata. Mai una neopromossa era riuscita in una simile impresa. Adesso, a parte la trasferta di Priolo (ininfluente per la classifica), la squadra biancoverde avrà almeno 20 giorni di tempo per ricaricare le batterie, dato che i playoff cominceranno il 27 o il 30 di marzo. Una pausa che, mai come in questo momento, si rende necessaria per permettere di recuperare le varie acciaccate (Williams e Malashenko su tutte) ma anche per fare rifiatare chi, fino ad oggi, è stata costretta a fare gli straordinari.  “Innanzi tutto – ha detto coach Nino Molino nel post partita – ci sono i meriti di Umbertide. Perché quando si gioca ci sono anche gli avversari. Dunque complimenti a loro, ma non dimentichiamoci mai del campionato che abbiamo fatto. Siamo arrivati matematicamente secondi e questo è un grandissimo risultato. Se ci avessero detto che a inizio anno senza Williams ci giocavamo le partite con Venezia, Umbertide e Lucca qualcuno si sarebbe messo a ridere. Piuttosto c’è da considerare come, con le tre straniere al 100%, abbiamo disputato un girone d’andata davvero super. Adesso abbiamo Walker molto stanca, Malashenko che chiaramente non è al top e che gioca su una gamba sola e Williams che non c’è stata. Ma io, fino alla fine del campionato, ho le 10 giocatrici più forti del mondo. A proposito di incoraggiamento, mi farebbe piacere che si tifasse per Ragusa e non per la singola giocatrice, anche per rispetto a chi in quel momento è in campo. Le giocatrici sono tutte importanti, anche chi entra 3 minuti. Il fatto di essere matematicamente secondi – conclude Molino – diventa fondamentale proprio per il fatto che adesso avremo un po’ di tempo per impostare la preparazione ed il recupero di chi ha più bisogno”. Prima della gara di ieri, buona vittoria per la formazione under 14 allenata da Gianni Recupido, che si è imposta con il punteggio finale di 49-27 nei confronti dell’Ad Maiora. Si trattava dell’ultima gara della prima fase di un campionato che sta regalando non poche soddisfazioni alle giovani promesse biancoverdi. Sarà Ashley Walker, infine, a prendere parte all’All Star Game in programma sabato a Rimini, dato che per quella data Riquna Williams non sarà ancora disponibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*