Gli Amici del Sipario presentano “Ce Quarandòtte!”

Print Friendly, PDF & Email

10001301_764036120276030_1691150513_nAnche quest’anno, seppur con un po’ di ritardo, non siamo mancati al nostro appuntamento con Emanuele Battista e la compagnia Amici del Sipario.

Ogni volta ci vengono offerte, con un prezzo economico popolare, due ore di spensieratezza, per staccare la spina, per lasciar da parte quella parte di cuore che un po’ ci duole, per andare a trovare amici speciali grazie ai quali e con i quali ridere e sorridere nell’educato e pulito stile vernacolare barese a cui Battista ci ha abituati in questi anni.

Quest’anno Battista ci presenta Ce Quarandòtte!: “Probbie iosce ad’otte, iéve quase mezzanòtte ca seccedì nu quarandòtte e casa scì sop’ e sotte”.

Dunque si racconta di una casa borghese di Bari, abitata da un medico e sua moglie, impostati, borghesi, felici nella loro silenziosa noia fatta di abitudini e fissazioni.

Un sabato sera vanno a teatro e al loro ritorno trovano nella loro casa una “simpatica” sorpresa. Alcuni inquilini abusivi con prole al seguito, si sono trasferiti nella loro proprietà e si sono accomodati nelle loro stanze da letto.

Scompiglio generale, scene di isteria collettiva, insomma un quarandòtte: niente da fare, l’avvocato comunica agli effettivi padroni di casa che per il momento la convivenza proprio non si può evitare. Il fatto è che questa famiglia abusiva non appartiene proprio alla borghesia bene di Bari ma viene da un ceto sociale e culturale completamente opposto. Tutto questo innescherà una serie di conflitti, abilmente esasperati da Battista, in cui emergeranno gli inevitabili scontri-incontri che si verificano quando persone molto diverse tra loro sono costrette a condividere lo stesso ambiente. Abitudini, gastronomia, modi di fare, passatempi, stili di vita diversi, il tutto condito da dialoghi dialetto-italiano, con tutti i fraintesi del caso, che non potranno lasciare indifferente il più serio degli spettatori.

La grande novità rispetto alle precedenti edizioni è l’integrazione tra teatro live, lì sul palco, e scene girate ad hoc esternamente, in alcuni luoghi della città di Bari. Riprendendo le parole di Battista: “il teatro statico è finito, noi siamo probabilmente tra i primi a Bari ad aver messo in scena una integrazione tra palco e  vita reale”.  Esperimento a nostro avviso riuscitissimo e molto piacevole da gustare, così come è stato piacevole l’intermezzo poetico sulla gastronomia barese recitato da Isabella Battista.

Cosa possiamo dire degli attori? Non ci stancheremmo mai di elogiarli per bravura e professionalità, dai più veterani come Maria Rosaria Ranieri, Maria Barbone, Pietro Genchi, Massimo Restelli, Rino Nenna, Concetta Rinaldi, ai più giovani come Andrea Battista, Daniele de Bartolo e alle new entry Vincenzo Chiedi e Anna Saccente. Tutti bravi, nessuno escluso.

Gli Amici del Sipario è una compagnia che cresce, si evolve e cambia regalando sempre nuove emozioni, divertimento e serenità.

In questo momento storico in cui c’è un estremo bisogno di spensieratezza e sorriso auguriamo loro di continuare a viverli e farceli vivere con lo stesso entusiasmo di sempre, sul palco come nella vita.

Per chi ancora non ha visto lo spettacolo ci sono poche possibilità, quindi affrettatevi e buon divertimento.

Ce Quarandòtte! di Emanuele Battista

Teatro Casa di Pulcinella C/o Stadio della Vittoria-Bari

Sabato: 22-29 Marzo ore 20.30

Domenica: 16 Marzo e 6 Aprile ore 18

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*