POETARTE al Museo MacS di Catania

Print Friendly, PDF & Email

Al Museo MacS di Catania, diretto da Giuseppina Napoli grande successo per la prima edizione di “PoetArte” con le poetessa Selenia Bellavia, Angela Bonanno, Maria Gabriella Canfarelli, Maria Rita Pennisi, Margherita Rimi, Francesca Taibbi, Anna Vasta e Silvia Rosa.

Senza microfoni quasi per rispetto reverenziale alla magia dell’Arte, in una penombra quasi magica, tra pitture e sculture d’arte contemporanea al MacS, Museo di Arte Contemporanea Sicilia di Catania, diretto da Giuseppina Napoli, sabato 17 maggio, dalle ore 20.00 alle ore 23.00, si svolge l’evento “La Notte dei Musei”,  serata  tra arte e poesia. I numerosissimi visitatore hanno avuto la possibilità di visionare gratuitamente la mostra “Ad Imaginem Sua a cura di Alberto Agazzani.  Gli artisti che espongono sono: Marco Bolognesi, Giuseppe Bombaci, Roberta Coni, Dino Cunsolo, Peter Demetz, Giuseppe Guindani, Nunzio Paci, Nicola Pucci, Davide Puma, Silvio Porzionato, Alessandro Reggioli, Luciano Vadalà. La mostra sarà visitabile fino al 30 Novembre 2014 tutti i giorni, ad eccezione del giovedì, dalle 10.00 alle 19.00 e, dalle 20.30 alle 22.30.

 

L’originale e vincente iniziativa PoetArte, letture liriche a cura della giornalista e poetessa Grazia Calanna, ha visto alternarsi, ognuna col proprio personale, introspettivo e sociale fraseggio, sette poetesse: Selenia Bellavia, Angela Bonanno, Maria Gabriella Canfarelli, Maria Rita Pennisi, Margherita Rimi, Silvia Rosa, Francesca Taibbi e Anna Vasta. Con loro, per dirla con le parole di Andrea Zanzotto, protagonista, la poesia “sempre più di attualità perché rappresenta il massimo della speranza, dell’anelito dell’uomo verso il mondo superiore”.

 

Un susseguirsi “garbato” di versi in un silenzio quasi mistico intriso di mistero, sguardi eloquenti cariche del valore immenso della “parola” come arma per combattere le ingiustizie della vita.

 

Iniziativa encomiabile, sicuramente da ripetere per ridare quella dignità temporale e sociale ad un’arte antica qual è la poesia accompagnata per mano dalle altre arti, pittura e scultura, taciti ammiratori e spettatori di un evento ricco di cultura, cibo indispensabile per le anime sensibili che vogliono ridare il giusto riconoscimento ai valori importanti della vita in un clima sociale che si è arrogato il diritto di “uccidere” cultura e spettacolo.

 

Auspichiamo un seguito di iniziative come questa per sperare che qualcosa si muova e cambi in un mondo di superficialità e materialismo.

 

macs 3

macs 2

macs invito

Peter Demetz – Scultura: Aspettando l’improbabile macs 4

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*