Il Botox può curare il cancro allo stomaco

Print Friendly, PDF & Email

Botox
Il Botox, normalmente utilizzato per spianare le rughe, secondo alcuni ricercatori internazionali potrebbe anche essere in grado di fermare il cancro, almeno temporaneamente.

Uno studio fatto sui topi con cancro allo stomaco, pubblicato sulla rivista Science Translational Medicine, ha trovato che il Botox può bloccare i segnali del nervo vagale, rallentando la crescita dei tumori.

Quando è iniettato localmente sul nervo vago, il Botox blocca il rilascio di un neurotrasmettitore, l’acetilcolina, che incoraggia il tumore a crescere.

La crescita tumorale del cancro allo stomaco si può anche rallentare utilizzando altre tecniche, ad esempio intervenendo chirurgicamente sul nervo vago, secondo gli esperti.

Lo studio sull’utilizzo del Botox per la cura del cancro allo stomaco è stato fatto nella Columbia University, mentre una sperimentazione clinica in fase II del metodo è ora in corso in Norvegia su dei pazienti.

I ricercatori dicono che la tecnica potrebbe allungare la vita delle persone con cancro inoperabile allo stomaco o essere utilizzato nei pazienti che non rispondono più alla chemioterapia.

Il cancro allo stomaco è il quarto più comune tipo di cancro in tutto il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*