Jihad al-Nikah: il Jihad sessuale

Print Friendly, PDF & Email

wpid-sj

Si allude a un fenomeno non diffuso, marginale. ma pur sempre significativo . Alle donne islamiche non è permesso combattere nel jihad : alcune giovani donne tuttavia hanno deciso di dare un loro contributo, tutto femminile, offrendosi come “consolazione” per i veri e propri combattenti uomini: Un certo numero, anche se contenuto, qualche decina. infatti dal Magreb è partito per il califfato per espletare la loro “missione”
Vediamo meglio
Jihad al Nikah significa propriamente jihad del contratto matrimoniale (= Nikah ) Il matrimonio infatti è considerato un vero e proprio contratto civile come tutti gli altri: viene classificato fra i bay., contratti di vendita, Le parti si impegnano a osservare certe condizioni liberamente scelte. Da noi invece non è possibile inserire condizioni nel matrimonio che è regolato al diritto civile ( prima dal diritto canonico). Si avevano nel passato contratti prematrimoniali nel senso che si precisava l’ammontare e le condizioni della dote della moglie . Anche nei nikah si inserisce l’ammontare del mahr che impropriamente viene tradotto , a volte, con dote. Ma non è la moglie che porta la dote come da noi fino a qualche tempo fa: è invece il marito che consegna alla sposa una certa somma o proprietà o altro bene: questo rimane di proprietà della moglie che ne può disporre liberamente ( la dote invece era amministrata dal marito) e non è nemmeno tenuta a usarla per le necessita della famiglia: soprattutto rimane sua in caso di divorzio. Nel nikah può essere introdotto pero ogni clausola a differenza di quello occidentale: per esempio; puo essere previsto il consenso della moglie per una eventuale seconda moglie . Viene usato modernamente per migliorare le condizioni della moglie
Il matrimonio è, come da noi, a tempo indeterminato anche se è possibile il divorzio (talaaq il ripudio da parte dell’uomo che pero puo essere attribuito anche alla moglie) ma esiste anche un matrimonoi a tempo determinato: Nell’islam si puo essere moglie precaria: meglio non farlo sapere da noi, non vorrei che si creasse pure un co.co.pro. anche matrimoniale Il matrimonio temporaneo viene chiamata mut’a dagli sciiti, per i sunniti invece è il Nikah Misyar (matrimonio del viaggiatore). In questo caso gli sposi decidono la durata, in genere piuttosto breve : Questo tipo di contratto matrimoniale viene o veniva usato nel caso in cui l’uomo si trovava in viaggio per affari o per altro, lontano dalla sua propria famiglia e quindi si trovava una donna “provvisoria” . In effetti si tratta di una prostituzione mascherata. noi useremmo il termine ormai desueto: di mantenuta. Ma le forme erano salve Non si era commesso zina (adulterio) severamente proibito , si poteva sperare quindi di andare in paradiso, gli eventuali figli erano pure essi figli legittimi , fondamentalmente appartenenti al padre, secondo l’uso islamico.
Durante la guerra del FIS nel Magreb negli anni novanta si vide una ulteriore evoluzione del fenomeno. I combattenti, entrati nei villaggi, sposavano le ragazze per una sola o pochissime notti, il tempo che stavano al villaggio, secondo il matrimonio temporaneo e poi andavano via: .un modo per stuprare delle ragazze in modo legale , con tutti i crismi della shari’ah : Il fenomeno pare che si sia oggi evoluto : dal Magreb delle ragazze partono proprio spontaneamente con il compito di consolare gli eroici combattenti, gli shaid ( martiri) o aspiranti tali: : il fascino della guerra, del combattente , fiero forte ed eroico pare forse abbia colpito ancora una volta,. come spesso è accaduto, la fantasia femminile. Sposano quindi per qualche giorno i combattenti Questi sono giovani e vigorosi, oltre gli ideali hanno pure i loro bisogni sessuali: possono contare sulle 16 o piu uri, le vergini dagli occhi profondi che li aspettano in paradiso: ma intanto che ci arrivino al paradiso debbono accontentarsi di quello che questo basso mondo offre
Possono anche utilizzare le donne dei nemici Yazidi ( forse anche cristiani) Secondo le ancestrali tradizioni . le donne dei vinti sono bottino dei vincitori come se fossero pecore o granaglie ed possono essere quindi adibite a schiave sessuali, . ( lo stesso avveniva ai tempi omerici: ricordate Briseide e Criseide) Pare che vengano comprate a diverso prezzo, a seconda che siano vergini o meno Vengono definite nel corano con la curiosa espressione ma malakat aymanukum che significa “che la tua mano destra possiede”
Anche Muhammed segui questo uso : si ricorda in particolare Safiyah, un giovane donna ebrea che Muhammed volle prendere la sera stessa in cui era stata sterminata dai suoi seguaci la sua famiglia, padre, fratelli e marito: Ma la donna si mostro cosi fiera e coraggiosa oltre che bella che Muhammed la sposo ( io non vedrei poi tanta differenza)
L’orrore del califfato non è solo nei massacri e nelle decapitazioni ma anche in queste folli riprese di usanze barbariche di tanti secoli fa : ma quello che ha fatto Muhammed è sempre cosa lecita
Contro il jihadismo sessuale si è la levata la voce un po di tutto l’islam: in particolare battono su questo doloro tasto gli iraniani , gli sciiti i piu perseguitai e odiati dal fanatismo sanguinario del movimento wahabita al quale comunque il califatto si ispira.
——————————————
Nella foto: una ragazza tunisina al Jihad sessuale

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*