La cintura della via della seta

Print Friendly, PDF & Email

img440546

Si tratta di un progetto cinese lanciato da Xi Jimping nell‘autunno dell’anno scorso, intesa a sviluppare, collegare, organizzare le economie dei paesi che si trovano nell’ambito dell’antica via della seta Questa era l’insieme di strade carovaniere attraverso le quali avvenivano scambi commerciali fra la Cina e l’Europa e il Medio Oriente passando attraverso l’asia centrale raggiungendo cosi i porti del mediterraneo e quindi l’Europa. Dopo le scoperte geografiche la via andò perdendo di importanza perche gli scambi avvenivano invece attraverso il mare ed erano tutti effettuati dalle flotte occidentali, del tutto fuori dal controllo cinese. Alla via della seta terrestre i Cinesi hanno aggiunto una variante: la via della seta marittima che passa negli stretti della Malacca nell’ oceano indiano giungendo quindi all’india all’Africa orientale e al mondo arabo. Questa ultima via, come ha ricordato Xi Jimping, fu battuta dall’ammiraglio cinese Zeng HE nel 1400 con una potente flotta per stabilire un predominio cinese ma il progetto fu pero subito dopo abbandonato.
A questo fine la Cina ha impegnato notevoli risorse e promesso di impegnarne molto altre tanto di parlare di un specie di piano Marshall per l’asia a somiglianza di quello che risollevo l’Europa dopo il disastro della II Guerra Mondiale.
Si lavora alacremente per il momento soprattutto a quella terrestre. Al confine del Kazakistan si è dato grande impulso alla costruzione della centro di Horgos , un tempo uno degli snodi dell’antica via dla seta poi praticamente abbandonato. La citta in pochi mesi ha raggiunto gli 85 mila abitanti e copre una area che il doppio di New York . Sono state costruite ferrovie, autostrade di collegamento , grandi e moderne infrastrutture commerciali. Si sta pensando a completare ed ammodernare una linea ferroviaria che unisce i centri industriali cinese della costa con Pietroburgo e con l’Europa. Le merci impiegherebbero 14 giorni invece degli attuali 40 per i viaggi per mare. Per il momento, però, il paese chiave della comunicazione il Kazakistan ha fatto poco così come difficolta si incontrano anche negli altri paesi interessati.
Il piano include anche una accordo di libero scambio un finanziamento di 50 miliardi di dollari della Banca Asiatica e altri 50 miliardi di investimenti di imprese pubbliche e private cinesi. promessi personalmente dal premier Xi Jimping.
Il progetto è sostenuto dalla Banca asiatica che diventa un alternativa alla Banca Mondiale a egemonia americana.
In Occidente alcuni ambienti si sentono minacciati e paventano una espansionismo della Cina. I Cinesi negano ogni tentativo di imporre la propria egemonia, ripetono che intendono solo aiutare lo sviluppo di quei paesi nel comune interesse sia economico che delle relazioni pacifiche. Probabilmente effettivamente non hanno propositi minacciosi o espansionistici. Ma i fatti sono fatti a prescindere alle intenzioni. Una cintura della via della seta fatalmente dipenderebbe dalla Cina e ridurrebbe inevitabilmente ogni influenza occidentale nell’area. Gia per il cintura della via della seta si parla di “sogni asiatici” evidente espansione dei “ sogni cinesi” che è lo slogan cinese che viene opposto all’american way of life.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*