SOLO A PARIGI E NON ALTROVE – Parole EstroVerse

Print Friendly, PDF & Email

Locandina Luigi La Rosa ospite di Parole estroverse a cura di EstroLab

SOLO A PARIGI E NON ALTROVE

una guida sentimentale

di Luigi La Rosa

(ad est dell’equatore)

Giovedì 11 Dicembre 2014, ore 17.30 (Biblioteca Comunale Zafferana Etnea, all’interno del Parco Comunale) per il nuovo ciclo di appuntamenti intitolato ‘Parole EstroVerse’, incontri letterari itineranti a cura di EstroLab (editrice della rivista l’EstroVerso), si terrà la presentazione del libro “SOLO A PARIGI E NON ALTROVE”, una guida sentimentale di Luigi La Rosa. Con l’autore interverranno: la giornalista Grazia Calanna (Direttrice l’EstroVerso), il poeta e critico letterario Anna Vasta e l’attore Eugenio Patanè (si allega la locandina/invito evento).

Solo a Parigi e non altrove – una guida sentimentale, edizioni Ad est dell’equatore (collana eXtras), uscito nell’ottobre 2014 è un libro originale per stile narrativo e magnetismo.Di Parigi si è scritto tanto ma una guida tuirsitico-culturale che narrasse al ritmo di una passeggiata in compagnia di Baudelaire, Nadar, Verlaine, Rimbaud, Hemingway, Joyce, Claudel, Rodin, Balzac, Proust, Modigliani, Chopin, Berlioz, Wilde, Stein, Colette, Cocteau, Piaf, Moreau, Flaubert … i luoghi vissuti e resi noti dai celebri artisti, non si era mai vista. Luigi La Rosa ha dedicato alla città che abita un’emozionante sintesi tra saggio, guida turistica, e romanzo aprendo sui venti “arrondissement” altrettante personalissime “finestre di ardesia” che ricostruiscono al servizio del viaggiatore l’anima culturale che tuttora alberga i quartieri parigini. Nessun’altra città al mondo ha radunato intorno a sé scrittori, pittori, musicisti, pensatori e intellettuali quanto la Ville Lumière, e come in ogni viaggio così nel libro i punti di partenza sono luoghi – fisici, percorribili, da attraversare con il piacere stupito del viaggiatore d’eccezione, e interiori, stazioni esistenziali frutto dell’immaginazione. Ogni paragrafo prende spunto da un indirizzo, una coordinata reale, identificabile nelle singole fermate del metrò adeguatamente indicata sulla rotta dei percorsi che le parole dello scrittore sanno tramutare anche in ricostruzione romanzesca di fatti e suggestioni personali. Un libro “camminativo” l’ha definito l’autore che permette di penetrare con singolare ritmo da passeggiata il passato e presente culturale della contagiosa capitale. Ad arricchire la speciale pubblicazione, moderno Decamerone alto e popolare insieme, un abbondante repertorio documentario di materiali grafici e fotografici, tra cui una cartina, mappa turistico-culturale dei singoli quartieri della città, contrassegnati dalla grafia originale di ognuno dei celebri protagonisti che rendono ancora più credibile e stimolante l’avventura emotiva cui le pagine rimandano.

 

Ufficio stampa ESTROLAB

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*