Quattefàcce di Emanuele Battista a Bari

Print Friendly, PDF & Email

locandinaLa compagnia teatrale Amici del Sipario porta in scena in questi giorni, alla Casa di Pulcinella di Bari, la commedia in vernacolo barese di Emanuele Battista: Quattefàcce.

Scritta nel 1998, la commedia torna sul palco, dopo qualche anno, con tematiche sempre attuali che si sposano perfettamente con le problematiche che viviamo ogni giorno.

La famiglia rimane come sempre al centro di tutte le commedie di Battista.

In Quattefàcce vengono raccontate le vicende rocambolesche di una famiglia di pescatori, i Loporchio, alle prese con i soldi, sempre pochi, con il figlio nullafacente, la figlia ribelle, il nonno anziano e poi marito e moglie, anime della storia, che tentano in tutti i modi di far funzionare questa famiglia problematica tra discussioni e imprevisti.

E sono proprio gli imprevisti che tengono lo spettatore inchiodato alla sedia, tra risate a crepapelle e possibili congetture su come andrà a finire la storia.

Foto di Manuela Bellomo
Foto di Manuela Bellomo

Il clichè insomma è il classico di Battista, regalare a chi si reca a teatro due ore di spensieratezza, condite da un momento di riflessione su quelli che sono gli accadimenti della storia che poi si rispecchiano nella vita dello spettatore. Le storie di Battista sono storie di strada, non fiabe a lieto fine. Fanno certamente sorridere e terminano sempre bene per tutti, tuttavia non si tratta di congetture poetiche bensì del racconto quotidiano “dei panni sporchi” presenti in ogni famiglia che si rispetti.

Come sempre lasciamo al lettore il gusto di andare a godersi lo spettacolo senza raccontare troppo.

IMG_5629
Foto di Manuela Bellomo

Possiamo però ancora una volta affermare che andare a trovare Battista e gli Amici del Sipario è come passare una giornata in famiglia.

Gli attori sono sempre bravi e preparati, a cominciare dalla brillante Maria Rosaria Ranieri, protagonista con Angelo Dentamaro della riuscitissima e simpaticissima coppia Loporchio.

I fratelli di scena, Massimo Restelli e Clara Parisi, sono stati capaci di impersonare molto bene paure e pigrizie dei figli di oggi.

Piero Genchi, nei panni del nonno, è stato incredibilmente bravo. Abbiamo avuto già in precedenza modo di apprezzarne le doti di attore, anche questa volta il ruolo di nonno, figlio e suocero è riuscito splendidamente.

Foto di Manuela Bellomo
Foto di Manuela Bellomo

Bravi anche tutti gli altri attori che hanno animato la storia, Maria Barbone, Concetta Rinaldi, Rino Nenna e Andrea Battista, indispensabili per la riuscita di una commedia che consigliamo vivamente a tutti, grandi e piccoli, per trascorrere davvero due ore in famiglia.

 

Gli appuntamenti sono così suddivisi:

Teatro Casa di Pulcinella, Arena della Vittoria n. 4/a Bari. 

FEBBRAIO               Domenica 22 ore 18,00 

MARZO                     Sabato 7 – 14 – 28 ore 20,30

                                     Domenica 22 ore 18,00 

APRILE                     Domenica 12 e 26 ore 18,00

 

Il costo del biglietto rimane sempre 10 euro.

Per incentivare e stimolare una conoscenza dell’arte del Teatro, la Compagnia Amici del Sipario offre lo spettacolo a soli 5 euro ai giovani da 0 a 15 anni, accompagnati dai genitori.

Per prenotazioni:

Telefonare al numero: 0805024444 / 3357826236

Inviare mail a :emanuelebattista@alice.it

1 commento

  1. e’ difficile trasferire quello che si prova a leggere qualcosa in cui sei protagonista positivo.,e’ chiaro che ti fa enormemente piacere. Scritto in maniera efficace con grande capacita’ di critica. Complimenti , piacere e’ mio di averti conosciuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*