Donne: il consumo moderato di birra protegge il cuore

Print Friendly, PDF & Email

Le donne che bevono birra una volta o due volte a settimana hanno il 30 per cento meno rischio di avere un attacco di cuore, rispetto alle donne che bevono molto o che non bevono birra. Questi sono i risultati di uno studio svedese che ha seguito 1.500 donne per un periodo di quasi 50 anni.

Lo studio è stato fatto dai ricercatori dell’Accademia Sahlgrenska, dell’Università di Göteborg, i quali hanno seguito delle donne, di 70 e 92 anni, dal 1968 al 2000.

I ricercatori hanno cercato di rilevare la relazione tra l’assunzione di diversi tipi di bevande alcoliche e l’incidenza degli attacchi cardiaci, dell’ictus, del diabete e del cancro.

E’ emerso che, in un periodo di 32 anni, 185 donne hanno avuto un attacco di cuore, 162 hanno riportato un ictus, 160 hanno sviluppato il diabete e 345 il cancro.

Lo studio ha trovato un legame significativo tra l’elevato consumo di alcolici e il rischio più alto, di quasi il 50 per cento, di morire per cancro.

La cosa sorprendente è stata che le donne le quali avevano riferito di bere birra una volta o due a settimana avevano avuto il 30 per cento minor rischio di infarto, rispetto alle donne che avevano bevuto birra più volte a settimana o di quelle che non avevano bevuto mai birra.

Lo studio, pubblicato sullo ‘Scandinavian Journal of Primary Health Care’, dice che il consumo moderato di birra protegge le donne dagli attacchi di cuore.

Uno studio precedente aveva trovato che anche l’alcol, in quantità moderate, può avere un certo effetto protettivo, ma c’è ancora incertezza su questo, ha detto Dominique Hange, ricercatore dell’Accademia Sahlgrenska.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*