Al via la 48° stagione teatrale della compagnia Liotru

Print Friendly, PDF & Email

aldo faillaSarà la commedia brillante “Il morto sta bene in salute” il lavoro con cui la compagnia Liotru inaugurerà la 48° stagione teatrale sul palcoscenico del Don Bosco di Catania. La pièce, due atti di Gaetano Di Maio, sarà portata in scena sabato 31 ottobre e domenica 1 novembre con la regia di Rosalba Ruggieri. Un divertente mix tra atmosfere tipiche del romanzo giallo e gags senza soluzione di continuità. Un cartellone, quello curato dalla direzione organizzativa di Franco Blundo e dalla direzione artistica di Aldo Failla, che si preannuncia ricco di sorprese. “Gli spettacoli che proporremo saranno nel segno della continuità rispetto a quanto è stato fatto negli anni scorsi, – sottolinea Failla – abbiamo scelto lavori spumeggianti, divertenti, mai banali e che non siano molto rappresentati, almeno nell’hinterland etneo. Unica commedia “evergreen” sarà “L’Avaro” di Molière che, comunque, sarà messo in scena in una edizione tradotta in siciliano. Tutte le altre commedie sono novità o quasi: oltre al primo lavoro “Il morto sta bene in salute”, il cartellone proseguirà con “La banda degli onesti” di Age e Scarpelli con la regia di Franco Blundo e “Colto in flagrante” di Derek Benfield, grande successo internazionale di cui io stesso curerò la regia, rielaborando e adattando il testo, ambientando la vicenda nella nostra Catania. Chiusura di stagione con “Storia strana su di una terrazza romana” di L. De Filippo con debutto alla regia di Antonella Baiunco”. Cinque spettacoli in grado di soddisfare ogni genere di “palato” degli spettatori e che preannunciano anche il solco che sarà tracciato per le future stagioni. “Cercheremo di utilizzare quanto più possibile il materiale umano di grande spessore artistico di cui dispone la compagnia, – aggiunge Failla – una sorta di anticipazione del progetto della prossima stagione in cui cercheremo di allestire un cartellone con tante novità, puntando alla scoperta di altri nuovi registi al debutto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*