Un Mike da collezione

Print Friendly, PDF & Email

Foto Piero Cruciatti / LaPresse15-10-2015 Milano, ItaliaVariePresentazione dellաsta ԍike Bongiorno: arredi, dipinti e memorabiliaՎella Foto: Daniela ZuccoliPhoto Piero Cruciatti / LaPresse15-10-2015 Milan, ItalyVariousPresentation of the ԍike Bongiorno: arredi, dipinti e memorabiliaՠauctionIn the Photo: Daniela Zuccoli LaPresseAutorizzazione da richiederemassimo.zanotti@lapresse.itOnly Italy

Un’asta di beneficienza con tutti i cimeli di Mike Buongiorno. Sono tanti i fans che vanno a caccia di oggetti appartenuti allo star system e per loro, i cimeli non hanno prezzo, ma questi sono addirittura speciali. Sono i telespettatori che per anni lo hanno seguito, ammirato e sono stati incollati davanti al piccolo schermo al grido di “allegria”, che ora vogliono portarsi a casa un pezzetto di quel big e di quell’epoca.

indexE’ il potere del collezionista che non si può controllare. Moltissimi gli oggetti del padre del telequiz a disposizione dei compratori. Fotografie, giubbotti, sigari, telegatti, tute da sci e cravatte.

Ma in base a cosa si decide il prezzo dell’oggetto? In questo particolare caso non è solo il valore commerciale a decidere la base da battere, c’è il valore aggiunto del ricordo di un personaggio tanto amato dagli italiani. E così la giaccapiumino del “sempre più in alto” che oggi, di fatto, avrebbe un prezzo commerciale di 60 euro circa, fa un balzo e parte da 100 euro. E non ci sono solo gli oggetti personali, ci sono anche le passioni di Mike, anche lui collezionista, moimagesbili e quadri, e poi gli affetti, la culla di uno dei figli.

Il tutto per una buona causa. Il ricavato dalla vendita degli oggetti appartenuti al conduttore che ha fatto la storia della televisione italiana sarà devoluto a un’attività sociale individuata dalla famiglia che, con la Fondazione Mike Bongiorno, è impegnata a sostegno dei più bisognosi. A fare da supporto a quelli che sono stati gli oggetti forse più cari al presentatore, dei battitori d’asta d’eccezione, la moglie Daniela Zuccoli, i figli e gli amici.

OCCHIALI_alta-1150x748E’ morto da sei anni e la sua eredità, per volere della famiglia, viene battuta all’asta, a Milano dalla Casa d’Aste Il Ponte, così Mike potrà ritornare ancora nelle case degli italiani e restarci, per tanto altro tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*