La canzone di Didine, di Dominique Valton

Print Friendly, PDF & Email

untitled

Poco più di due mesi ho sorriso e mi sono commossa leggendo “Il quaderno di Didine”, una fiaba immaginata dalla scrittrice, di origine francese ma da tanti residente a Firenze, Dominique Valton e oggi ho voluto immergermi di nuovo nel seguito della storia che ha sempre per protagonista Didine, una bambina di nove anni, e il suo dolce e piccolo amico-fratello Titi che di anni ne ha solo cinque.

Alla fine del primo libro Didine e Titi dopo essere cresciuti in un orfanatrofio ed esserne fuggiti avevano trovato una famiglia adottiva, i Verdier; questa seconda opera, “La canzone di Didine”, si apre, appunto, sulla nuova vita che i due piccoli stanno per sperimentare in questa famiglia dove già una loro amichetta, Mariettina, è stata accolta.

Anche questa volta Dominique immagina per i due piccoli, divertenti e commoventi protagonisti nuove avventure, non tutte a lieto fine, che riesce a descrivere, da splendida nonna qual è nella realtà, sempre con gli occhi e il cuore propri del suo animo bambino (che ha in comune con la sottoscritta…), con infinita tenerezza e delicatezza; ci emozioneremo al calore morbido e materno della Tata di Monsignore (un prelato così esiste solo nelle fiabe, purtroppo…), all’affetto di zio Bruno, un giornalista che si prende a cuore la vicenda di Didine, all’attenzione piena d’affetto della maestra, la signorina Chauvin, e infine al Nonno che non ha più il dono della vista ma ha quello della sensibilità del suo cuore.

E anche quando Dominique narra i momenti meno belli, descrive le persone meno buone riesce sempre a farlo senza dare giudizi ma facendoci percepire perfettamente il dolore, l’incredulità, l’impotenza dei piccoli di fronte alle tante ingiustizie perpetrate ai loro danni da adulti dal cuore indurito.

Ancora una volta grazie, Dominique; sono già in attesa della terza parte della storia della straordinaria Didine sempre insieme al suo Titi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*