Un “bravissimo” al mio concittadino e quasi coetaneo Sandro Veronesi. Intanto per la perfetta scelta dell’ossimoro del titolo: semplicemente superlativo l’abbinamento tra “caos”, sostantivo che evoca subito affollamento, confusione e rumore con l’aggettivo “calmo”, in assoluta perfetta antitesi, che rimanda immagini di pace, silenzio e tranquillità. Da notare anche laRead More →

Uno dei libri più splendidi che abbia letto nell’ultimo periodo (e non sono pochi…), che mi è capitato casualmente (ma come sapete non credo al caso…) tra le mani e che ho divorato in un soffio; come recita la quarta di copertina è “una storia vera, toccante e indimenticabile cheRead More →