Elizabeth Muriel Gregory MacGill, ingegnera dai tanti talenti e primati

Print Friendly, PDF & Email

Elizabeth Muriel Gregory MacGill

Molto rispettata in Canada e a livello internazionale Elizabeth Muriel Gregory MacGill, più comunemente nota come Elsie, è stata una donna celebre dai molti talenti. È stata ingegnera, consulente, autrice, commissaria e tenace avvocata dei diritti delle donne.

Elsie nacque a Vancouver nel 1905. Sua madre, Helen Gregory MacGill, era una “suffragist”, una giornalista e la prima donna giudice nella Columbia britannica. Helen lavorò per cambiare la legislazione per migliorare le vite delle donne e dei bambini in Canada e fu un forte modello di ruolo per sua figlia. Il padre di Elsie, James Henry MacGill, era un noto avvocato.

La parola “first”, prima, è sinonimo della carriera di Elsie Gregory MacGill.

E’ stata la prima donna a ricevere una laurea in ingegneria elettrica in Canada all’università di Toronto nel 1927. Dopo la laurea lavorò per la Austin Automobile Company a Pontiac nel Michigan. Quando la compagnia cominciò a produrre aerei Elsie divenne molto interessata al campo dell’aereonautica. Questo la motivò a lavorare verso la sua laurea in ingegneria aereonautica all’università del Michigan. È stata la prima donna a riceverla nel 1929. Purtroppo nello stesso anno Elsie fu colpita da una forma acuta di mielite, una forma di polio. Le fu detto che non avrebbe mai più camminato ma questo non la scoraggiò. Durante il suo periodo di convalescenza si mantenne scrivendo articoli sull’aviazione e in seguitò studiò anche al MIT di Boston. Era determinata e alla fine camminò di nuovo con l’aiuto di due bastoni metallici.

Nel 1934 lavorò per la Fairchild Aircraft Limited a Longueuil, Québec come assistente ingegnera aereonautica specializzata in “stress analysis”. Aiutò anche a disegnare il primo aereo tutto in metallo in Canada.

Nel 1938 la Canadian Car and Foundry Company (Can-Car) nominò MacGill Capo Ingegnera Aereonautica. Progettò e testò il Maple Leaf II Trainer, usato per allenare i piloti. Aggiungendo un altro “first” alla sua lista già crescente di realizzazioni divenne la prima donna progettista di aerei nel mondo. Sebbene non abbia mai coronato il suo sogno di diventare una pilota (per la sua disabilità) inistette per essere sempre passeggera in tutti i voli di prova.

Fu forse più nota per il suo lavoro sugli aerei da combattimento Hawker Hurricane durante la seconda guerra mondiale che furono fondamentali nella battaglia in Gran Bretagna. Era la responsabile di tutto il lavoro ingegneristico adattando l’Hurricane per volare a basse tempeature. Tra il 1939 e il 1943 Can-Car costruì 1.451 Hawker Hurricanes sotto la sua leadership. Sempre nel 1938 MacGill fu eletta come prima donna membro costituente dell’Engineering Institute of Canada.

Elsie MacGill sposò E.J. (William) Soulsby nel 1943, un vedovo con due figli. In quel periodo si trasferì a Toronto e dette vita alla sua ditta di consulenza privata specializzata in ingegneria aereonautica.

Nel 1946 divenne la prima “technical addvisor” donna dell’International Civil Aviation Organization delle Nazioni Unite. Era la responsabile della Stress Analysis Committee.

MacGill pubblicò una biografia di sua madre nel 1955 intitolata “My mother the judge: a biography of Judge Helen Gregory MacGill”. La forte influenza di sua madre così come quella di sua nonna Emma Gregory spinse Elsie a diventare coinvolta nelle tematiche e nelle organizzazioni delle donne per tutta la vita.

Durante la sua lunga ed eminente vita ha meritato una lunga serie di premi e riconoscimenti: Gzowski Medal of the Engineering Institute of Canada (1941); Award for Meritorious Contribution to Engineering from the American Society of Women Engineers, (first non-American to be named “Woman Engineer of the Year”) (1953); Centennial Medal by the Government of Canada (1967); Order of Canada (1971); Julian Smith Award from the Engineering Institute of Canada (1973); Amelia Earhart Medal from the International Association of Women Pilots (1975); and Gold Medal of the Association of Professional Engineers of Ontario (1979). She was also inducted into Canada’s Aviation Hall of Fame in the 1980s, and into the Canadian Science and Engineering Hall of Fame in the 1990s. ha perfino ispirato una serie di vignette comiche intitolate “Queen of the Hurricanes: Elsie MacGill.”

Elizabeth Muriel Gregory MacGill ha aperto la strada per una generazione di giovani donne ispirandole e mostrando con l’esempio che qualunque meta nella vita è ottenibile con il duro lavoro e la determinazione. Ha lavorato instancabilmente fino alla sua morte nel 1980.

https://www.collectionscanada.gc.ca/women/030001-1409-e.html

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*