Inizio ammettendo umilmente la mia non preparazione nella coreutica, solo un’infinita ammirazione per quest’arte che unisce al di là dei diversi idiomi parlati, ha un linguaggio universale; e infatti ieri sera al teatro Verdi, esaurito in ogni ordine di posti fino al loggione, il pubblico era assolutamente eterogeneo, hoRead More →