“Il mondo non mi deve nulla” al teatro Aurora di Scandicci

Print Friendly, PDF & Email

VilloresiCasadio2-771x607

Strepitosa, superlativa, stratosferica. Per una volta voglio iniziare la mia recensione con questi tre aggettivi “esagerati” per darvi un’idea di che attrice con la A maiuscola sia stata ieri sera Pamela Villoresi ne “Il mondo non mi deve nulla” al teatro Aurora di Scandicci insieme al bravissimo e ironico Claudio Casadio.

Teatro strapieno (e l’Aurora non è piccolo), applausi calorosi e prolungati per questo raffinato noir del giallista Massimo Carlotto per la regia di Francesco Zecca, le scene di Gianluca Amodio, i costumi di Lucia Mariani e le musiche di Paolo Daniele.

Pamela Villoresi ha perfettamente caratterizzato sia nella gestualità che nella recitazione dall’accento teutonico una croupier che dopo 40 anni sulle navi si è ritirata a vivere a Rimini mentre Claudio Casadio ha dato vita ad Adelmo, un goffo e divertente ladro, romagnolo doc, che ruba per necessità e capita nella casa di Lise – Pamela “due personaggi lontani, nulla li accomuna, eppure entrambi cercano il modo di essere compresi e amati dall’altro. Una riflessione sul senso che diamo alle nostre vite, sul peso del caso, sulla libertà delle nostre coscienze”.

Il finale è assolutamente imprevisto ed è stato reso dal regista in modo soft con un ultimo intervento naif di Adelmo – Claudio che lascia un po’ di malinconia: ancora tanti calorosi applausi virtuali qui dopo quelli tributati ieri sera al teatro Aurora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*