“La spiaggia di quarzo” di Anna Maria Falchi, Guanda editore

Print Friendly, PDF & Email

 quarzo

Quasi tre anni dopo averla “incontrata” virtualmente nella sua opera d’esordio

https://danielaedintorni.com/2013/06/05/lisola-delle-lepri-di-anna-maria-falchi-recensione-di-daniela-domenici/

mi sono immersa e mi sono lasciata ammaliare dal suo secondo libro che ancora una volta è, come ho scritto nella mia precedente recensione, un appassionato inno d’amore, che condivido totalmente, per la Sardegna, i suoi paesaggi, i suoi colori e i suoi profumi, la sua gente.

La protagonista di questa seconda opera di Anna Maria Falchi, mia concittadina, è un’adolescente, Alessia, una quattordicenne della cui vita l’autrice ci racconta un momento topico, di svolta, di cambiamento, un’estate, trascorsa su una meravigliosa spiaggia di quarzo, che fa da netto spartiacque, sia a livello psicologico che fisico, grazie anche alla presenza, importante, di alcune amiche e amici, Mariella, Serena ed Elia in particolare, ma, soprattutto, dell’amatissimo padre, anzi “babbo” come viene chiamato in Sardegna (e anche a Firenze…), che è il punto di riferimento fondamentale per Alessia.

Straordinariamente brava Falchi nelle descrizioni dei luoghi in cui si svolge la storia, un angolo della Sardegna occidentale, e ancora di più nella caratterizzazione psicologica e fisica dei vari protagonisti, anche grazie ai dialoghi sempre ad hoc, che ce li fa visualizzare perfettamente come se anche noi fossimo su quella spiaggia di quarzo insieme a loro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*