Eleonora Giorgi: sogno di ritrovarci tutti insieme

Eleonora Giorgi: sogno di ritrovarci tutti insieme

Print Friendly, PDF & Email
Musicultura 2017 – foto Anna Feliziani

L’attrice romana è intervenuta ad uno degli incontri previsti per Musicultura 2017

Chi non la ricorda? Era una ladra dalle Mani di velluto, in un film con Adriano Celentano.
Stiamo parlando di Eleonora Giorgi, la bella attrice romana, che, lunedì 19 giugno 2017, ha partecipato al primo incontro della serie “Le parole che non ti ho detto”, nell’ambito della Controra, evento settimanale quotidiano (nella settimana 19-25 giugno), che a Macerata, è organizzato per Musicultura.
Celentano era terribilmente sexy, io ne ho subito il fascino, anche se ero incinta. Aveva molte attenzioni per me. Da credente, il cantante era rispettoso del miracolo della vita che portavo in grembo, ha detto l’attrice.
“Le parole che non ti ho detto” è una serie di incontri nati da un’idea di Vincenzo Galluzzo. Per sette giorni sette personaggi noti invieranno da Macerata una lettera a qualcuno, con parole… ancora non dette.
La Giorgi inviando la sua lettera da Macerata ha auspicato un incontro con chi ha condiviso con lei un buon pezzo di strada.
E con l’auspicio si sono snodati i ricordi: quello di Mariangela Melato (era più avanti di tutte, in un’età in cui le donne non si sentivano complete senza un uomo), quello di Massimo Ranieri e delle sue confidenze, riguardanti la dura infanzia napoletana del cantante.
E si sono anche snodati i ricordi di quelle ferite che hanno lasciato profondi segni: quelle dell’infanzia, per via della separazione dei genitori, quelle della fine del matrimonio con Angelo Rizzoli (per anni sono stata quello che i grandi media mi hanno descritta, ha detto la Giorgi).
Poi, il rifugio per Eleonora è stato Massimo Ciavarro. Un amore, ma anche un rapporto fraterno.
E, il 20 giugno, alla Controra di Musicultura, a Macerata, ci sarà proprio l’ex marito dell’attrice, che indirizzerà una lettera a suo padre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*