Ottimo successo per ArenAniene

Print Friendly, PDF & Email

Domani, 30 agosto, chiuderà i battenti la prima edizione di “ArenAniene”, il progetto triennale organizzato al parco del Ponte Nomentano da Mediterranea Production, con la direzione artistica di Patrizia Di Terlizzi e quella organizzativa di Giulio Gargia.
“Areaniene”, inserita nel programma dell’Estate Romana 2017, ha voluto unire il classico ritrovarsi tra amici nelle sere d’estate con l’offerta di cultura.
Nel programma, infatti, ci sono stati reading di poesia, presentazioni di libri, proiezioni di film, workshop e performance artistiche.
Ad inaugurare la manifestazione è stato chiamato Francesco Pannofino, mentre il suo film, Patria, avrà il compito di chiuderla. Italianotizie ha intervistato Patrizia Di Terlizzi.

Patrizia, qual era l’obiettivo di ArenAniene?
Restituire nuova bellezza a una porzione di parco semi abbandonata, e al contempo dare ai cittadini un luogo speciale dove trascorrere le serate vedendo un film di qualità. La selezione dei film è stata fatta con l’intento di creare un piccolo “tesoro” cinematografico a disposizione di chi resta a Roma ad Agosto, e non i soliti film vecchi di anni.

Pensi che l’obiettivo sia stato raggiunto?
Credo proprio di sì e, anzi, in qualche modo è anche stato superato, data la risposta entusiasta del pubblico romano.

In quanti hanno partecipato alla manifestazione?
Avevamo 196 posti a sedere, ogni cosa è realizzata nel rispetto della normativa vigente e nel rispetto del Parco, e ogni sera abbiamo avuto una media di 120 spettatori. Il primo giorno c’è stato il tutto esaurito.

Il momento più bello di questi venti giorni?
Il momento più bello è stato ogni qualvolta uno spettatore è venuto a dirmi che era un posto magnifico dove chi rimane da solo in città può passare una serata tra gli alberi in compagnia di un buon film. E sicuramente anche l’inaugurazione, per il tutto esaurito, la partecipazione dell’assessore alla cultura e l’intervento di Francesco Pannofino che ha tenuto a battesimo l’arena.

So che avete utilizzato per gli allestimenti materiali ecostenibili e spesso realizzati a mano. Perché questa scelta?
La scelta di realizzare tutto l’allestimento (disegnato da me) in materiali ecosostenibili nasce dalla mia passione per il design e il mio amore per l’ambiente. Volevo trasformare il parco in un salotto green, come se una fata buona fosse passata con la bacchetta magica regalando piccole perle qui e là. L’insegna, i lampadari, i mobili, il bar, tutti sono stati realizzati a mano su mio disegno.

State già pensando alla seconda edizione?
ArenAniene ha vinto un bando pubblico per l’Estate Romana per 3 anni, quindi dovremo pensare sia alla seconda che terza edizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*