Il punto a 160 minuti dal termine

Print Friendly, PDF & Email

Siamo alle battute finali della stagione, ancora due partite e poi il rugby di serie C andrà in vacanza. Proviamo allora a fare il punto della situazione.

Prima di domenica scorsa, i napoletani guidavano la classifica con 32 punti, seguiti dai ragusani, a 25, e dai reggini, a 21, e Ragusa e Cas affrontavano il terzultimo turno di play off con un imperativo, vincere, e una speranza, che la Partenope perdesse. Ai napoletani, invece, sarebbe bastato vincere in casa terra calabra per restare padroni del proprio destino.

Sappiamo tutti com’è andata: il Ragusa ha vinto a Santa Maria, la Partenope a Reggio: due risultati che permettono alla squadra di Marcos Reyna di avere già più di un piede nella prossima serie B, perché i sei punti di vantaggio che conserva sui più immediati inseguitori, il Ragusa, la mettono (quasi) al riparo da ogni sorpresa.

Domenica prossima i napoletani andranno a far visita proprio ai ragusani, ma, appunto, le sei lunghezze di vantaggio permetteranno ai biancazzurri, anche in caso di sconfitta al “della Costituzione”, di arrivare all’ultimo turno sempre da soli al comando e con almeno un punto di vantaggio.

In quel caso si deciderebbe tutto il 6 maggio, quando la Partenope ospiterà il Trepuzzi e il Ragusa giocherà in trasferta a Bari. Ammesso che la squadra di coach Greco riuscisse a far bottino pieno, crediamo sia molto improbabile che i campani perdano in casa con i salentini.

Qualcuno potrebbe anche azzardare la possibile vittoria della Partenope ma senza punto di bonus. L’ipotesi è meno fantascientifica della prima, ma c’è qualcuno disposto a scommettere un euro sulla vittoria senza bonus del XV di Reyna?

Insomma, a detta di tutti, la promozione è cosa ormai fatta. Resta solo da assegnare la seconda posizione, importante quasi tanto quanto la prima perché, alla luce di quanto accaduto nelle stagioni scorse, e delle voci che si rincorrono negli ambienti rugbistici, quasi certamente sarà utile per un ripescaggio estivo.

Per questo, sia in casa Ragusa che in casa Cas ancora non si smobilita e si giocheranno gli ultimi 160 minuti stagionali come se ci fosse in palio ancora la promozione diretta.

Il Ragusa, come detto, domenica ospiterà la Partenope, arbitro il signor Carmelo Censabella, drop d’inizio alle ore 13:00, poi andrà a rendere visita alle Tigri di Bari; il Cas Reggio Calabria invece andrà a Trepuzzi per poi chiudere in casa con il Santa Maria. Indubbiamente il calendario più difficile lo hanno i ragusani, che però possono contare su 8 punti di vantaggio sui reggini. Al Ragusa basteranno quindi tre punti in due partite per assicurarsi la piazza d’onore.

Domenica prossima il campo darà almeno un verdetto, se non addirittura due: una vittoria del Napoli a Ragusa e una contemporanea sconfitta del Reggio a Trepuzzi renderebbe inutili gli ultimi 80 minuti, mentre una vittoria del Ragusa, qualunque sia il risultato del Cas, darebbe ai ragusani la certezza del secondo posto e ancora un filo di speranza per la promozione diretta. Ci saranno però i punti di bonus a sparigliare qualunque ipotesi si possa fare qui. Per questo è meglio fermarsi e aspettare domenica pomeriggio.

Qui i risultati e la classifica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*