Meghan futura principessa dal sangue misto

Print Friendly, PDF & Email

Manca poco al matrimonio reale e alla storia della monarchia britannica si aggiungerà, per la prima volta,  un elemento innovativo, non solo la promessa sposa è un’attrice, divorziata ma è anche birazziale, ovvero con origini afroamericane da parte di madre, irlandese/olandese da parte di padre. Se già Barak Obama non è riuscito a cambiare gli Stati Uniti riuscirà Meghan Markle a cambiare la rigida mentalità che vede l’appartenenza reale all’essere bianchi? Una goccia di caffè in un latte che da sempre è stato solo candido, così, il sogno della Cenerentola americana diventerà realtà?

L’ansia che precede, comunque, qualsiasi matrimonio, in questo caso viene amplificata dall’enorme eco mediatico che delle nozze reali possano generare sui protagonisti del binomio con l’aggiunta del fatto che con il suo l’arrivo a palazzo reale cambierà sicuramente il messaggio indirizzato ai sudditi inglesi.  Lei, d’altra parte ha già precisato che non si sente né bianca né nera. Ed è proprio il suo rivendicare orgogliosamente i suoi connotati etnici a fare la differenza e inviare un segnale forte che non può passare inosservato. Il colore della pelle non deve essere più un fattore discriminante tanto quanto l’uguaglianza di genere. Una rivendicazione fiera ma pesante, perchè Meghan, sarà la prima donna di sangue misto ad entrare a fare parte della famiglia reale, che regna su un Paese imputabile di avere portato migliaia di neri africani in America prima dell’abolizione della schiavitù nel 1807. Un ulteriore indicazione che la monarchia britannica vuole entrare ufficialmente nell’era moderna?

Sicuramente Meghan puntualizzando con dignità le sue origini ha messo subito le cose in chiaro, una mossa che lascia intendere quanto sia forte il carattere della futura moglie di Harry, tanto quanto il suo impegno sociale come ambasciatrice di World Vision, poi per le Nazioni Unite, per One Young World e Myna Mahila Foundation, madrina della campagna per i diritti delle donne.

E sarà proprio lei che non è bianca o nera che si aggiungerà ai volti femminili che hanno dato un volto più umano e attento ai problemi del mondo: come Lady D e, attualmente, Kate Middleton e soprattutto che deciderà come essere a corte, ma questo lo vedremo dopo il sì!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*