Primato del cibo alla Sicilia

Print Friendly, PDF & Email

Diamo a Cesare quel che è di Cesare…di conseguenza riconosciamo i meriti culinari di questa splendida regione, la Sicilia appunto. Il meticciato gastronomico e l’abbondanza di eccellenti materie prime fanno dell’isola un luogo nel quale si mangia eccellentemente. Il riconoscimento prestigioso arriva non solo da parte dei turisti che apprezzano sicuramente le specialità della tradizione ma da un intera pagina del New York Times nella quale l’autrice Meredith Bethune ha localizzato un tour dedicato al cibo locale. 400 miglia in auto, da Cefalù, Menfi, Licata, Ragusa, Noto e Palermo per redigere la mappa del gusto isolano.

Dalla sua esperienza e dal suo giudizio “la parte d’Italia in cui si mangia meglio”, la lista delle bontà spazia dal fritto misto e dagli spaghetti con i ricci degustati a Menfi al gelato assaporato a Licata, dai formaggi di Ragusa per proseguire a Modica con erbe, aromi e cioccolato. A Vittoria, tra olio e produzione di vino Nero d’Avola e Frappato. A Noto, la cassata migliore dell’isola, poi il mercato del pesce di Catania e ovviamente non sono mancati il cannolo, la caponata, la pasta alla Norma, e gli arancini, che hanno tributato la vittoria definitiva della Sicilia.

Per entrare nell’atmosfera di questo luogo, dalla cucina complessa e densa di sapori mediterranei, la scelta è vastissima e, senza nulla togliere all’itinerario della pagina della rivista newyorkese possiamo aggiungerci anche il cibo di strada, con il suo lungo elenco di bontà locali: pane e panelle, sfincione, focacce, pani cunsatu, crispelle, crocchè e tanto altro. Pietanze povere nate dalla necessità di arrangiare un pasto o per guarnire gli avanzi di pane. Grazie al clima straordinario che fa crescere gli ortaggi più gustosi del mondo, gli ulivi che danno gli oli più profumati e le erbe aromatiche dalle fragranze più intense in Sicilia la memoria delle vecchie mamme in cucina è ancora viva e le nuove mamme non hanno ancora disperso quei saperi, perché si sa per gli isolani l’arte della gastronomia è una profonda filosofia di vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*