il pane fritto e altre storie, di Cinzia Caminiti Nicotra

Print Friendly, PDF & Email

Conosco personalmente Cinzia Caminiti in veste di formidabile attrice teatrale da tanti anni e scoprirla anche come bravissima scrittrice di “Il pane fritto e altre storie” è stata una piacevole sorpresa.

Questa sua opera prima è dedicata alla sua amatissima nonna Vincenzina che è stata fondamentale nella sua crescita sia a livello affettivo che come custode di antichi saperi tra i quali alcune ricette tipiche della cucina siciliana.

Per raccontarcele Cinzia sceglie di suddividere il suo libro in quindici capitoli alla fine di ognuno dei quali pone una o più ricette così come gliele ha tramandate nonna Vincenzina. In ogni capitolo l’autrice descrive, alternando la lingua italiana a quella siciliana (che è anche profondamente mia NdR), i tanti momenti affettuosi e arricchenti, trascorsi con la nonna, che l’hanno aiutata a diventare quella che è oggi.

Come dice la quarta di copertina “un pretesto l’amata Sicilia e per tramandarne le tradizioni, i costumi, gli usi, l’arte culinaria tipica e la sua storia più genuina…un prologo, dei cunti, tanti modi di dire, canzoni, scioglilingua, preghiere popolari…”: un perfetto connubio per far conoscere, scoprire o riscoprire quell’isola-continente così affascinante che è la Sicilia anche attraverso la sua cucina più tipica perché, come diceva sempre nonna Vincenzina a Cinzia “cucinare è un modo di dare ed è come amare, non dimenticarlo mai”: ringrazio Cinzia di vero cuore per questo suo atto d’amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*