Vacanze: boom di presenze in Italia

Print Friendly, PDF & Email

L’estate è entrata nel vivo e la voglia di partire è tanta.  Mete esotiche, isole paradisiache fantastiche, spesso straniere sono le preferite dai vacanzieri ma l’Italia con il suo fascino variegato resta la meta più gettonata. Il nostro Paese, che tendiamo spesso a sottovalutare, è desiderato da milioni di persone in tutto il mondo e rimane la vacanza più ambita al mondo.  Gli arrivi sono tantissimi e diverse le soluzioni tra le quali scegliere e molte legate al concetto di vacanza. Andiamo dal mare con il sole e il relax delle spiagge meravigliose tra le tante località tutte facilmente raggiungibili sia per un weekend, una settimana o un periodo più lungo, in hotel e villaggi turistici dove trascorrere giorni a divertirsi.

Ma anche l’entroterra nutre le aspettative e soddisfa le attese dei viaggiatori che vogliono godersi le ferie, tutte all’insegna del relax, natura e buon cibo. Visitare i borghi sparsi nella penisola nei mesi estivi è sicuramente più suggestivo perché ricchi di attrattive, vengono continuamente organizzate mostre e concerti, ed ogni occasione è valida per gustare il ricco patrimonio enogastronomico di cui l’Italia è famosa in tutto il mondo. In tutte le regioni d’Italia un tripudio di sagre e festival tra agosto e settembre, diventano un’opportunità di intrattenimento. Non dimentichiamo la montagna per vivere qualche giorno immersi nel verde, tra sentieri e laghi dove rilassarsi, con la costante di una cucina tipica che fa da richiamo ai turisti più esigenti e golosi.

Ma il vero boom di quest’anno sono le città d’arte. Le località di interesse storico artistico sono state prese d’assalto registrando una crescita di presenze rispetto agli scorsi anni, addirittura il 60% di presenze straniere. Un incremento anche per i musei e i monumenti che fanno del nostro Paese un vanto straordinario, tutto da scoprire.

Il nostro punto di forza? È il sistema dell’ospitalità. L’Italia è il primo Paese al mondo ad essere associato a qualità della vita, creatività e inventiva. Grazie soprattutto alla capacità di attrazione e accoglienza dei territori della Penisola, tutti, dal nord al sud, riescono a far sentire il turista benvoluto. Riusciamo nonostante tutto a relazionarci e ad offrire cortesia, ospitalità, attenzione e capacità di mettere a proprio agio il turista, rispondendo ai suoi bisogni e facendogli venire la voglia di tornare, contagiando il nostro ospite, che in fondo non cerca altro che emozioni.

Attenzione però a strutturare una strategia turistica più ampia, finalizzata a valorizzare il nostro patrimonio, in quanto non è sufficiente sfruttare i numerosi doni naturali, artistico culturali più belli al mondo, occorre la promozione, la competenza e lo sviluppo del turismo, affinché il giudizio positivo rimanga tale a lungo termine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*