Presentate le maglie della Benetton

Print Friendly, PDF & Email

È stata presentata ieri, a Glasgow, la nuova stagione di Guinness PRO14. Sarà infatti Celtic Park, stadio della celebre squadra locale di calcio, ad ospitare la finale del campionato internazionale il prossimo 25 maggio.

La giornata ha visto i rappresentanti del Benetton Rugby: il direttore sportivo Antonio Pavanello, coach Kieran Crowley e capitan Budd impegnati in riunioni, shooting fotografici ed interviste.

Il board del torneo ha sottolineato come per la seconda stagione sportiva consecutiva le squadre del PRO14 abbiano avuto la meglio sui club francesi ed inglesi in entrambe le competizioni Champions e Challenge Cup.

Queste le dichiarazioni del coach biancoverde Crowley: “Stiamo portando a termine un intenso pre-stagione durante cui i giocatori sono stati sottoposti ad importanti carichi di lavoro ed affrontato squadre di alto livello rispondendo bene ad entrambi gli stimoli. Venerdì ci attende un altro test interessante contro le Zebre e dopo subito testa ai Dragons, siamo confidenti e desideriamo vincere. La scorsa stagione è stata buona, la sfida di quest’anno sarà acquisire maggiore consistenza e fare meglio di quanto fatto: sia in Guinness PRO14 che in Challenge Cup”

Così Dean Budd, capitano dei Leoni: “Vogliamo costruire una cultura vincente e guardando alla scorsa stagione posso dire che siamo sulla giusta strada. Contiamo di finire bene il pre-stagione così da partire con la massima positività in vista dei Dragons. Ogni anno che passa le stagioni si fanno sempre più importanti, poiché in ciascuna di esse vogliamo dimostrare di essere cresciuti per cui non vediamo l’ora di cominciare”.

La cerimonia è stata anche l’occasione per svelare le maglie dei Leoni trevigiani per la stagione 2018/2019, maglie targate Erreà e create e disegnate dallo Studio Perazza di Roncade (TV), che ha sviluppato il concept e il design delle due maglie da gioco, riuscendo a comunicare la capacità di innovazione della Società.

Due divise in linea con le tendenze moderne, la prima nel mantenere gli storici e tradizionali colori biancoverdi rivoluziona il suo design con un concept innovativo e di forte impatto grazie all’inserimento del leone, elemento emblematico ed indiscusso del club e dei valori dei giocatori che in esso si immedesimano traendone coraggio, forza ed aggressività.  Doti che gli uomini di coach Crowley hanno mostrato e continueranno a mostrare nella stagione che verrà.

La tradizione viene quindi reinterpretata con un nuovo e moderno design. Le bande bianche laterali permettono una perfetta aderenza della maglia e fanno risaltare la parte verde centrale. Sul colletto, il tricolore completa alla perfezione l’idea e la forza della nuova maglia da gioco.

La seconda maglia, sempre in linea con l’attaccamento alla tradizione, vede il blu (terzo colore sociale del Benetton Rugby, ndr) protagonista, sfumato nell’azzurro sulla parte alta del torace per creare dinamicità e movimento e permettere un’ottima visione del logo Benetton Rugby e dei main sponsor della squadra.

Vera novità il tessuto impiegato e la tecnologia applicata alla nuova maglia. Un taschino realizzato con un filato morbido e molto elasticizzato è collocato sul retro, sotto il colletto, e studiato appositamente per contenere un Gps che monitora e registra i dati forniti dalle prestazioni del giocatore in gara.

Innovativo anche il tessuto “Ruck” che si contraddistingue per ottimale resistenza e tenuta unita ad eccezionali caratteristiche di elasticità e vestibilità. Per agevolare ed ottimizzare la presa del pallone la parte centrale, in corrispondenza del petto, è caratterizzata da una particolare serigrafia gommata studiata in modo specifico per il rugby.

Infine in entrambi i kit risaltano i particolari arancioni presenti su maglia e pantaloncini legati all’azienda Cofiloc, main sponsor dei Leoni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*