Automobili? Alla partenza! Al via la Cronoscalata Monti Iblei

Print Friendly, PDF & Email

I bambini quando giocano con una macchinina imitano sempre il rombo del motore: “Brum! Brum!” come se quella stessa macchinina potesse trasportarli in una realtà virtuale in cui non importa l’età o se hai la patente, lui è il piccolo pilota in grado di driftare, fare curve a gomito di seconda piena e sentire quel motore che fa bollire il sangue e ti dà una carica da paura.

Chiaramonte, piccolo paesino ibleo, abbracciato dalle immense vallate verdi che si stanno facendo forza a rinvigorire di mese in mese dopo l’incendio dell’anno scorso che ha devastato quasi mezza pineta, ospita la 61° edizione della Salita dei Monti Iblei.

Grandi e piccini non vedono l’ora di stare sul ciglio della strada, ovviamente a distanza di sicurezza, per veder sfrecciare le 223 macchine iscritte alla cronoscalata e sentire il cuore a mille ogni qualvolta una di quelle automobili passa.

Questa nuova edizione si preannuncia ricca di novità e per gli amanti delle quattro ruote queste possono essere assai succulente.

“Prima fra tutti è il numero degli iscritti: 223. Ad aprire la gara sarà una Alfa Romeo 33 TT3 del 1973 ed inoltre ci sarà una sfilata di tredici Ferrari del Club Messina e di Fiat 500 Abarth, che dopo saranno esposte in piazza S.s. Salvatore in modo che la gente possa ammirarle. Abbiamo predisposto l’amplificazione in modo che le persone lontane dal percorso possano essere informate di ciò che avviene in gara” dice il sindaco di Chiaramonte, Sebastiano Gurrieri, orgoglioso dei piccoli accorgimenti fatti per migliorare la qualità dell’evento, e aggiunge: “all’indomani della gara lavoreremo per allungare il circuito di 3 km, come in passato, fino a raggiungere l’Antica Stazione così da poter inserire tale gara nel campionato italiano velocità montagna”.

Quest’anno la 61° Salita Monti Iblei ha fatto un gemellaggio con il Museo del Motorismo siciliano e della Targa Florio di Termini Imerese, e mira ad avere il prossimo anno la validità del campionato italiano assoluto. Un’altra cosa di cui andare fieri.

I grandi delle quattro ruote “saliranno” in pista, da Anastasi a Patania. Oggi le verifiche tecniche e sportive, domani le prove ufficiali suddivise in due manche e domenica dalle ore 9 potremmo godere dello spettacolo.

Pronti. Partenza. Via.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*