Nel Guinness Pro14 inizio positivo per Zebre e Benetton

Print Friendly, PDF & Email

Ha preso il via il week-end scorso la nuova stagione del Guinness PRO14, il campionato di rugby cui partecipano le franchigie di Scozia, Galles, Irlanda e Italia, ed è stato un avvio che ha lasciato con il sorriso in bocca le due formazioni italiane, Zebre e Benetton, entrambe vittoriose, seppur con avversarie, i sudafricani Southern Kings e i gallesi Dragons, non di primo livello.

Eppure il sorriso è spiegato proprio dal fatto di essere comunque riusciti a vincere: in tutti questi anni di Pro14, sia ai parmigiani che ai trevigiani era sempre mancato il killer instinct, la capacità, cioè, di riuscire a vincere gli incontri giocati con avversari che, oggettivamente, erano battibili.

Non che venerdì e sabato Zebre e Benetton abbiano disputato due incontri memorabili, siamo lontani da questi livelli, ma le due squadre, quanto meno, hanno messo in campo voglia, convinzione e, appunto, quella capacità di portare a casa la vittoria.

Ad aprire la giornata, venerdì sera, sono le Zebre, si gioca al Lanfranchi, che partono subito forte e già al 15° sono sul 10-0. Poi c’è il ritorno dei sudafricani ma il tempo si chiude sul 17-7, con Matteo Minozzi, purtroppo, costretto ad uscire dopo pochi minuti dal fischio d’inizio per un brutto infortunio (dovrà essere operato) al ginocchio.

Nel secondo tempo gli ospiti provano a rientrare in partita, portandosi sul 17-13, ma gli emiliani riescono ad allungare nuovamente. L’incontro termina sul 32-16 e punto di bonus per la squadra di Michael Bradley.

Sabato sera è stata poi la volta della Benetton. Al Rodney Parade a marcare subito sono i padroni di casa, al 2°, grazie a un intercetto della linea dei trequarti ospiti. I biancoverdi però si riversano subito nella metà campo avversaria e poco dopo segnano una meta con una prepotente rolling maul. I primi quaranta minuti si chiudono sul 7-11, dopo un tempo giocato a fasi alterne dalle due squadre.

Nella ripresa si vede la maggiore cilindrata dei trevigiani che riescono a portarsi sul 10-21 e sembrano aver chiuso l’incontro. Invece nelle battute finali c’è il ritorno di fiamma dei Dragons che, sul 17-21, mettono il sale sulla coda dei veneti, che però sono bravi a nascondere il pallone agli avversari, portando a casa una vittoria meritata.

Sabato prossimo le Zebre giocheranno in casa del Connacht, che il turno scorso ha perso tra le mura amiche con i Glasgow Warriors per 26-27, mentre la Benetton debutterà a Monigo con il Cardiff Blues, sabato scorso sconfitti in casa dai campioni del Leinster per 32-33.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*