Doppia sconfitta gallese per le franchigie italiane

Print Friendly, PDF & Email

Nel quarto turno del Guinnes Pro14, doppia trasferta gallese per Zebre e Benetton che ieri erano chiamate ad affrontare rispettivamente i Dragons di Newport e gli Ospreys di Swansea ed entrambe sono state battute al termine di ottanta minuti giocati in modo abbastanza incolore.

Quella delle Zebre è stata una partita piuttosto noiosa, nella quale in generale si è visto poco gioco e ancora di meno se guardiamo alla sola franchigia parmigiana.

Già in vantaggio al 5°, i Dragons sono rimati avanti nel punteggio per tutto l’incontro, con i zebrati che non sono mai sembrati in grado di superare gli avversari, a parte forse nel momento in cui, al 22°, Mattia Bellini ha violato la meta gallese.

Per il resto una partita fatta da errori su errori, illuminata solo dalle tre mete, quella italiana e le due gallesi, segnate entrambe nel primo tempo, al 14° e nei minuti di recupero.

Nella seconda frazione di gioco non è praticamente accaduto nulla, solo un calcio Dragon, al 44°, che ha fissato il risultato sul 16-5 finale. A metà ripresa le Zebre hanno giocato per dieci minuti in superiorità numerica ma non hanno saputo approfittarne.

Simile, ma con i trevigiani un po’ più in palla, l’incontro serale della Benetton. Anche in questo caso la partita non è stata bellissima da vedere, ma quanto meno i biancoverdi hanno avuto quel qualcosa che ha lasciato sperare fino alla fine in un risultato positivo. Ai tre punti gallesi di inizio partita ha risposto subito dopo Antonio Rizzi, oggi schierato al posto di Tommaso Allan. Si è rimasti sul 3 pari fino a pochi minuti dall’intervallo, quando un placcaggio sbagliato dei trequarti trevigiani ha mandato in meta Dan Evans. Sul 10-3 si è andati al riposo.

Al rientro c’è stata la fiammata che ha dato una svolta all’incontro: Justin Tipuric va in meta, Luca Sperandio va sulla panca dei cattivi per un placcaggio alto nel tentativo di bloccare la terza linea gallese e il punteggio va sul 17-3.

A metà secondo tempo Braam Steyn è riuscito a bucare la difesa avversaria ma gli Ospryes hanno subito replicato con una punizione di Davies.

In questa fase la Benetton avrebbe un paio di occasioni per riportarsi sotto ma è Sam Davies, al 72°, a superare la difesa biancoverde e chiudere definitivamente la partita. 27-10 il risultato finale.

Nel prossimo turno, venerdì sera la Benetton andrà a rendere visita all’Edimburgo, mentre le Zebre ospiteranno, sabato pomeriggio, gli Ospreys.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*