A Pozzallo il corso di diagnostica innovativa sul microcircolo cutaneo

Print Friendly, PDF & Email

Approderà a Pozzallo, il 5 ottobre p.v., il corso di formazione itinerante di Diagnostica Innovativa Avanzata sul Microcircolo Cutaneo (DIA_MC), uno dei primi in Italia, concepito e realizzato da Helios Med Onlus.

Il corso, rivolto a medici, infermieri e tecnici sanitari, ha l’obiettivo di fornire i rudimenti di base per l’utilizzo delle più avanzate metodiche di indagine, utilizzando un approccio scientifico teso ad armonizzare gli interventi terapeutici delle diverse branche e professionalità coinvolte nel trattamento di gravi patologie. Difatti, l’affinamento tecnologico della diagnostica, specie attraverso la formazione continua dei medici, contribuisce a diminuire la sofferenza del malato e anche dei familiari che lo assistono oltre a ridurre significativamente i costi della spesa sanitaria per le complicanze, abbattendo l’impatto economico-sociale spesso insostenibile ad assicurare la Salute da parte del SSN (Servizio Sanitario Nazionale).  

Protagonisti del progetto DIA_MC sono Laura Calzà, professoressa ordinaria del dipartimento di farmacia e biotecnologie dell’Università di Bologna, Alessandro Stefani, specialista in chirurgia plastica e ricostruttiva, dottore di ricerca in immunologia dei trapianti e membro del comitato scientifico di Sustainable Communication aisbl a Bruxelles, Giosuè Angelo Catapano, pneumologo della Fondazione Gabriele Monasterio-Cnr di Pisa, Maria Letizia Iabichella, medico specialista in angiologia, direttrice e responsabile scientifica, insieme a Laura Calzà, dell’evento formativo,  Fausto Assenza, medico responsabile del progetto “Diabete” di Helios Med ONLUS, Luca Civello, laureando in architettura del politecnico di Milano, responsabile progetto grafico DIA, che ha realizzato delle particolari illustrazioni che esemplificano l’apprendimento delle tecniche mediche relative alla microcircolazione ed Alessio Iabichella, ingegnere informatico, responsabile del web project DIA (diagnosticainnovativa.it).

DIA_MC, ha simbolicamente varato il suo percorso formativo da Pisa, in aula del CNR; mentre, il 21 settembre a Modena è stato ospitato in Hesperia Hospital. In entrambe le città il corso è stato tenuto a battesimo dai maggiori esperti nazionali di Microcircolazione e Chirurgia Vascolare

Purtuttavia, il 5 ottobre, DIA_MC è a Pozzallo che trova la sua sede d’elezione per la Regione Sicilia perché, grazie al patrocinio dell’Assessorato Regionale alla Salute e del Comune di Pozzallo, è il primo training che, dalla Sicilia, si sposterà nel resto dell’Italia toccando, per ben quattro cicli, tutte le regioni della nostra penisola.

Per quest’anno, il corso si concluderà a Macerata il prossimo 9 novembre.

Il corso itinerante di MC vanta altri eccellenti istituzioni e società scientifiche patrocinanti dal CNR di Pisa alla Fondazione Gabriele Monasterio-CNR Pisa, dalla Nuova FIO (Federazione Italiana di Ossigeno-Ozono) al CIF (Collegio Italiano di Flebologia), dalla SICVE (Società Italiana di Chirurgia Vascolare ed Endovascolare) alla SIMCRI (Società Italiana di Medicina e Chirurgia Rigenerativa e Polispecialistica), dall’AVS (About Veins Society), alla S-COM di Bruxelles (sustainable comunication aisbl).

Helios Med nasce a Pozzallo nel 2011. Impegnata a livello di cooperazione internazionale nell’ “improving amputation prevention”, ovvero tutte quelle azioni che mirano a prevenire l’amputazione chirurgica di parti del corpo, l’associazione è specializzata nel “wound care management”, offrendo assistenza e supporto laddove la sua azione e la trasmissione di competenze possano migliorare la qualità della vita delle popolazioni più disagiate, collaborando con le comunità locali. L’obiettivo principale di Helios Med è lo sviluppo e sostegno di progetti socio-sanitari, mirati all’educazione e alla formazione di personale locale in aree particolarmente disagiate e non, fondando il suo impegno sulla consapevolezza che la condivisione e il trasferimento di conoscenze possano apportare cambiamenti positivi nella società.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*