Fenomeno Black Friday

Print Friendly, PDF & Email

Con il Black Friday si dà il via ai saldi e allo shopping sfrenato. Molta gente grazie a questo week-end, in cui i prezzi vengono scontati e ci sono occasioni davvero imperdibili, anticipa le compere natalizie.

Questo giorno di super sconti importato dagli Stati Uniti, letteralmente “venerdì nero” è il giorno successivo al Thanksgiving Day o “giorno del ringraziamento” e preannuncia la stagione degli acquisti natalizi. Oltreoceano è un giorno come gli altri ma è particolarmente importante dal punto di vista commerciale perché costituisce un indicatore sugli acquisti dei consumatori statunitensi.

In Italia, il cosiddetto “venerdì nero”, è arrivato intorno al 2013 ma inizialmente si limitava solo agli acquisti online. Oggi, invece, è un fenomeno in notevole espansione e oramai non circoscritto alle sole vendite online. Tutti o quasi tutti negozi colgono l’opportunità per anticipare gli sconti, attrarre clientela e aumentare gli incassi che durante tutto il resto dell’anno, ad eccezione del periodo natalizio o degli sconti, sono mediamente bassi.

Secondo un’intervista rilasciata a RTM, il presidente provinciale della Confersercenti di Ragusa, Luigi Marchi, sottolinea il fatto che il Black Friday è una bella iniziativa commerciale e di puntare per gli acquisti ai negozi territoriali anziché online.

La città barocca ha ricevuto una buona adesione da parte delle aziende, alcune delle quali ha partecipato solo venerdì 23 invece altre hanno fatto una vera e propria immersione negli sconti da un week-end a tutta un’intera settimana, aprendo al pubblico anche prima dell’orario ordinario e prolungando la chiusura.

Centri commerciali pieni di gente con sacchetti colmi di acquisti, commercianti in fibrillazione e di corsa per esaudire i desideri dei clienti e una lieve aria natalizia che si avvertiva appena, questo è quello che vorremmo vedere non solo nei mesi di Dicembre e Gennaio ma tutto l’anno.

Quest’anno credo ci sia stato un vero boom rispetto agli scorsi anni,ma credo che questo clima seppure sia uno dei più desiderati e apprezzati, venga coperto in parte dalla crisi economica che sta attraversando la maggior parte delle famiglie italiane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*