Ancora una vittoria facile per il Ragusa Rugby

Print Friendly, PDF & Email

Con il 26-63 di oggi, ottenuto ai danni dei Briganti di Librino, è arrivato per il Ragusa Rugby Union il quinto successo sui sei incontri di questa fase a gironi. Ma con la vittoria odierna il XV di Alessio Lamia si “regala” una semifinale dall’esito non così scontato come ci si potrebbe aspettare guardando la classifica. Infatti, il punto di bonus conquistato dai Briganti di Librino, grazie alla quarta meta segnata allo scadere, permette proprio ai catanesi di superare sul filo di lana il Cas che, a causa della rinuncia all’incontro odierno con l’Amatori Catania 1963, si dovrebbe ritrovare stasera relegato all’ultimo posto in classifica. E battere il Cas Reggio Calabria, quando schiera la formazione tipo, non è facile per nessuno

Ma andiamo alla cronaca. Si diceva che il successo per i ragusani è stato ottenuto senza eccessivi sforzi, anche se, per larghi tratti, soprattutto nel primo tempo, i Briganti hanno giocato alla pari con i più quotati avversari, riuscendo addirittura, a metà tempo, quando il risultato sembrava ormai segnato, con un sorprendente uno-due, a riaprire l’incontro.

L’inizio di partita è equilibrato, con i padroni di casa che tengono botta fino al 14°, quando arriva la prima meta dei ragusani, che da quel momento dominano l’incontro e mettono a segno altre due mete, al 23° e al 25°. Probabilmente a quel punto i giocatori di coach Alessio Lamia si illudono di aver portato già a casa il risultato e mollano la presa. Ne approfittano i Briganti che, nel giro di 5 minuti, segnano due mete e, come detto, riaprono la partita.

Sul 14-21, però, i ragusani si risvegliano dal torpore in cui erano piombati e riprendono a giocare. La meta del punto di bonus arriva al 40°.

Il secondo tempo è quasi un monologo bianconerazzurro con qualche fiammata rossa. I ragusani riescono ad andare in meta altre cinque volte, i catanesi due, mete, queste, che valgono il punto di bonus.

A causa dell’inagibilità del San Teodoro Liberato, Briganti e Ragusa si sono affrontati al Polivalente di San Giovanni La Punta. Prima si sarebbe dovuto giocare Amatori Catania 1963-Cas Reggio Calabria ma, non essendosi presentata la squadra ospite, la vittoria dovrebbe essere assegnata a tavolino ai catanesi, mentre ai calabresi il giudice sportivo dovrebbe penalizzarli di 4 punti, “grazie” ai quali chiudono la stagione regolare all’ultimo posto. Alla luce di tutto ciò, in semifinale si affronteranno da una parte Ragusa e Cas, dall’altra Amatori e Briganti. Domenica prossima si giocherà in casa dei Briganti e del Cas, la successiva si replicherà a campi invertiti.

Giovedì, comunque, conosceremo le decisioni del giudice sportivo e avremo la certezza degli abbinamenti in semifinale.

Qui risultati e classifica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*