Uno sguardo alla prossima Poule Promozione

Print Friendly, PDF & Email

Saranno dunque il Ragusa Rugby Union e l’Amatori Catania 1963 a rappresentare la Sicilia nella corsa per la promozione in serie B, corse che dovrebbe presumibilmente prendere il via alla fine di gennaio 2019.

La squadra iblea arriva a quest’appuntamento dopo una fase a gironi percorsa quasi senza inciampi, una sola sconfitta, al debutto, in casa del Cas Reggio Calabria, e poi la cavalcata trionfale conclusa con una semifinale non giocata per l’avvenuta rinuncia al campionato proprio della squadra reggina.

Simile il percorso dei catanesi, che nella prima fase hanno collezionato 4 vittorie e due sconfitte, entrambe con i ragusani. In semifinale, la squadra del professore Trovato se l’è vista con i Briganti di Librino, vincendo sia all’andata che al ritorno, e meritando così il passaggio alla Poule Promozione.

Anche nelle altre due poule del girone H i giochi sono praticamente fatti (o quasi). Nella Poule 1, quella campana, a giocarsi la promozione in serie B saranno l’Amatori Torre del Greco e i Dragoni San Giorgio del Sannio.

Percorso quasi netto per i Torresi, otto vittorie su nove incontri finora disputati, miglior attacco e miglior difesa del torneo. Il Torre, che ritorna a disputare i play off per la B dopo oltre dieci anni, è una squadra, e una società, in forte crescita, risultato del lavoro di ricostruzione intrapreso alcuni anni fa dalla dirigenza biancorossoblu. Il XV allenato per il secondo anno consecutivo dal tandem Luca Stornaiuolo e Luca Lucia ha un’ottima mischia e qualche buona individualità nel triangolo allargato. Squadra composta da mix di giovani e meno giovani, nell’insieme ha un’età media piuttosto bassa, pari a circa 24 anni. 

Coach Stornaiuolo fa sfoggio di modestia: «Abbiamo ereditato un buon gruppo di ragazzi e siamo riusciti a creare in questi due anni una formazione solida e ben strutturata. L’anno scorso abbiamo sfiorato i play off arrivando terzi. Quest’anno, invece, addirittura con 2 gare di anticipo, abbiamo conquistato il pass per le finali. Nell’ambiente c’è grande entusiasmo. Affronteremo ogni gara sapendo che questo è un passaggio importante per fare esperienza. Il nostro obiettivo primario è giocare a rugby su ogni campo, a maggio vedremo dopo saremo riusciti ad arrivare. Siamo consapevoli che ci sono squadre di tutto rispetto come Ragusa, Bari, Catania e lo stesso San Giorgio del Sannio, che hanno anni di esperienza. Ma oramai ci siamo e sono sicuro che i ragazzi daranno il massimo per mettere tutte le altre in seria difficoltà».

I Dragoni del Sannio invece arrivano alla Poule Promozione con una sconfitta, un pareggio e 7 vittorie, grazie anche all’ottimo lavoro svolto dal loro coach, Ezio Fallarino, che fino a due stagioni fa guidava il XV della Partenope Napoli. «Io sono qui da settembre con l’obiettivo di far crescere il gruppo sia dal punto di vista tecnico che umano. Siamo una società giovane e il nostro obiettivo primario è quello di sviluppare il rugby nella nostra comunità. Anche l’età media dei ragazzi è abbastanza bassa. Abbiamo fatto una buona prima fase e adesso giocheremo i play off senza nessun particolare assillo. I prossimi mesi saranno utili per far fare ai ragazzi un’ulteriore esperienza di buon livello in prospettiva futura».

Partiti in sordina, gli uomini di Fallarino, durante il cammino, sono riusciti a trovare la giusta quadra e a detta di tanti potranno dire la loro anche per quanto riguarda la promozione.

Nella Poule 2, quella calabropugliese, un posto è già stato prenotato dalle Tigri di Bari che, a una giornata dal termine, hanno già conquistato il titolo regionale, ottenuto con 8 vittorie e una sola sconfitta. Bari si vola bassi. Il coach dei biancorossi Vincenzo Scarano: «La squadra è praticamente la stessa della scorsa stagione e la nostra forza sta nel collettivo. La società e piccola e non è strutturata per il salto di categoria. Il nostro obiettivo è quello di disputare una seconda fase dignitosa».

Per l’altro posto disponibile sono tre le squadre ancora in lizza: Salento XV Trepuzzi, attualmente seconda con 26 punti, Cus Cosenza con 24 e Amatori Monopoli con 21. Cosentini e monopolitani hanno però giocato una partita in meno, che recupereranno il 20 gennaio prossimo. Nell’ultima giornata di campionato, prevista per domenica prossima, il programma prevede Bari-Cosenza e Santeramo-Monopoli. Quindi tutto ancora è possibile.

A metà gennaio sarà pubblicato il calendario della poule Promozione, a maggio conosceremo il nome della squadra che nella prossima stagione disputerà il campionato di serie B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*