L’arte raffinata dello stilista Francesco Almacesco incanta gli ospiti del Museo Diocesano di Catania

Print Friendly, PDF & Email

Festeggiati con grande stile i venticinque anni di carriera dello stilista Francesco Almacesco nel prestigioso Museo Diocesano di Catania, sabato 9 febbraio c.a.

Una sfilata che ha fatto emozionare. Una fiaba da vivere ad occhi aperti e anima all’ascolto fatta di sensazioni vibranti che anche la moda sa regalare  a chi apprezza l’arte di vestirsi e i dettagli con raffinatezza, stile, ricercatezza ed originalità.

Sabato 9 febbraio abbiamo avuto l’onore di assistere  alla kermesse di Altamoda per festeggiare i 25 anni di carriera dello stilista Francesco Almacesco all’interno della prestigiosa  location del Museo Diocesano di Catania. Ha condotto egregiamente la serata e ne è stato pure il Direttore Artistico,  Gianni Vinciguerra.

Bellissime e ben preparate  le modelle, i modelli ed i dolcissimi bambini dell’Accademia Gianni Vinciguerra che hanno attraversato il “red carpet”. Meritatissimi encomi anche alle make up artist Moira Vinciguerra e Pinella Nicotera e alla hair stylist  Cinzia Balsamo. Il numeroso pubblico partecipe ed incantato dagli abiti dai tessuti morbidi e sinuosi. Originali e raffinati gli accoppiamenti: pelli, pizzi, organza, seta dai toni sfumati ed eleganti  si sposano con armonia creando vere opere d’arte di sartoria.

Collane di corda circondano il collo dei giovani modelli che indossano le creazioni moda “pareo” uomo “Almacesco”, novità assoluta per lo stilista.

Validi e preziosi  gli assistenti Melina, Lia e Gaetano, i fotografi Corrado Lupo, Alfina Gresti e Enzo Ranieri, tutti gli sponsor, il Sindaco di Catania Salvo Pogliese,  la Prof.ssa Liliana Nigro, ed infine gli ospiti: le cantanti Giulia D’Agata e Jessica Zarbo, la ballerina Jessica Mirone.

“Antenna Uno” ha ripreso la magica serata affinché tanta bellezza artistica venga ricordata rinnovandone emozioni e sensazioni.

A fine serata ci viene offerta la torta per festeggiare una meta importante, un sogno che diventa realtà grazie alla passione, all’abnegazione, alla preparazione che rende “speciale” un uomo ed un grande artista, Almacesco.

Commoventi i ringraziamenti finali dello stilista alla madre; un uomo pacato, riflessivo ma deciso, un artista a tuttotondo, emotivo e sensibilissimo ma consapevole della grandezza che riesce a produrre con dedizione e passione. Bellissimo il ritratto in bianco e nero omaggiatogli dai collaboratori.

Una serata emozionante e “sognante” che ci spinge a conoscere meglio Francesco Almacesco quando presto avremo l’onore di incontrarlo  ed apprezzarlo più da “vicino”.

Fotografie di Alba La Rosa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*